Aggredisce e ruba cellulare a sacerdote in Piazza del Bacio, scoperto rapinatore

Polizia

Il 15 febbraio 2014 veniva commessa una violenta rapina ai danni di un passante in piazza del Bacio.
L’uomo, un sacerdote di origine straniera da tempo residente a Perugia, mentre verso le ore 10 transitava dalle scalette di via Mario Angeloni, veniva aggredito da dietro con un colpo alla nuca, fatto rovinare a terra e preso a calci mentre era esanime; gli veniva sottratto il cellulare e gli venivano provocate lesione per otto giorni.
La vittima sul posto aveva ricevuto i soccorsi da una Volante ed in Questura aveva fornito una descrizione di uno degli autori che aveva visto in viso.

Le indagini sono state affidate alla Squadra Mobile dato che era sembrato evidente l’azione delittuose fosse stata commessa da delinquenti abituali dediti in zona a tali genere di reati.
Gli investigatori della Sezione Rapine, dopo accurate attività, hanno identificato il rapinatore, un 30enne tunisino, che dovrà rispondere dei reati di rapina aggravata e lesione.

Il maghrebino dovrà adesso difendersi dalle accuse mosse a suo carico dalla Procura della Repubblica dal Carcere di Terni ove è ristretto dal dicembre scorso per scontare una condanna per stupefacenti e resistenza a P.U. .

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*