Adoc propone una legge Regionale contro lo Stalking

stalking(UJ.com3.0) PERUGIA – La legge  Nazionale  contro lo Stalking  deve essere integrata da una legge Regionale  con chiare norme  che prevedano l’accompagnamento psico-sociale continuo e costante per una tutela effettiva di vittima e stalker. Per questo motivo l’Adoc   ha proposto  un disegno di legge regionale a sostegno della lotta allo stalking, che preveda l’attivazione di sportelli dedicati all’interno delle Asl.

La vittima deve trovare il costante sostegno delle istituzioni e  ”Il persecutore non può essere lasciato a se stesso, ma affidato ad una struttura pubblica capace di seguirne il reinserimento sociale”.

La proposta della  legge Regionale sarà illustrata  nella

CONFERENZA STAMPA

 

mercoledì 24 aprile alle ore 11 presso la sala Valnerina Palazzo Cesaroni ( Perugia)

 

La proposta di legge è presentata  in sede Istituzionale dal consigliere regionale Massimo

Buconi, capogruppo del PSI in Consiglio regionale.

Oltre al consigliere Buconi, saranno presenti Angelo Garofalo, Presidente

regionale Adoc Umbria, Francesco Pavone, Vice Presidente Adoc Perugia, e

l’avv. Patrizio Barbieri dell’Adoc nazionale.

 

Siamo consapevoli che la lotta contro i soprusi si potrà vincere facendo prevalere la cultura del rispetto ma riteniamo altresì che “buone” leggi oltre che tutelare le vittime e rieducare i “persecutori” contribuiscano a dare maggiore serenità sociale e l’affermarsi del rispetto della persona nella cultura della nostra società

 

                              

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*