Ad Agriumbria il Gruppo Grigi porta i suoi progetti di rinnovamento

Core business la mangimistica che avrà il  suo polo nel riqualificato stabilimento di Pontenuovo – Nello stand a Umbriafiere anche novità in ambito agroalimentare, la Birra Amèna Umbria

(Avi News) – Bastia Umbra, 25 mar. – La mangimistica rimane il suo core business e l’agroalimentare un nuovo orizzonte nel quale affacciarsi. Su questi binari sta camminando a passo spedito il Gruppo Grigi che coglierà Agriumbria come occasione per presentare progetti e nuovi prodotti. Uno su tutti la riqualificazione dello stabilimento di Pontenuovo di Torgiano che diventerà il polo principale del gruppo in Umbria per il comparto mangimistico. Con questa e altre novità, accompagnate dall’esperienza accumulata in oltre 60 anni di attività, il gruppo sarà presente anche quest’anno alla mostra nazionale di agricoltura, zootecnia e alimentazione a Umbriafiere di Bastia Umbra da venerdì 1 a domenica 3 aprile.

Mangimi, Pollo rurale, vino e birra. Traino dell’attività aziendale, dunque, il comparto mangimistico vede sempre più il gruppo guadagnare quote di mercato anche grazie all’acquisizione ufficiale del brand Valigi, prezioso marchio nel settore, a seguito della quale ha avviato il rinnovamento dell’attuale stabilimento di Pontenuovo, sia in termini strutturali che di potenziamento di macchinari e linee di produzione. Un progetto che sarà illustrato nello stand allestito al padiglione otto, che ospiterà le tre divisioni mangimistiche Grigi cereali, Grival e Valigi, ma anche quelle agroalimentari con le nuove produzioni. Accanto al Pollo rurale e alla cantina Benedetti & Grigi, infatti, farà il suo debutto ad Agriumbria, l’ultima nata, la Birra Amèna Umbria. Alla nuova bevanda di casa Grigi, con le sue tre etichette, sarà dedicato un bancone dove la birra sarà spillata e offerta in degustazione ai visitatori. Grande spazio per l’enologia anche con gli assaggi dei vini della cantina del gruppo. Un realtà aziendale, questa, in crescita e che, forte dei suoi successi, a metà aprile sarà in Corea per provare ad allargare il suo mercato. Nello stand troveranno inoltre posto i fornelli per uno show cooking durante il quale sarà cucinato il pollo insieme ad altri prodotti della filiera agroalimentare, a dimostrazione di cosa significhi lavorare e nutrirsi con prodotti genuini.

Le filiere agroalimentari. L’avventura di Grigi nell’agroalimentare è ormai lanciata e il settore sta diventando sempre più importante tanto da spingere il gruppo ad attivare, con altri partner, due filiere agroalimentari, una interamente umbra, quella del pollo rurale già in distribuzione nei punti vendita Conad, l’altra cento per cento italiana in fase di studio. L’idea da cui si parte è quella della differenziazione dei prodotti, dalla birra al latte al vino, per qualificare maggiormente il comparto agricolo e aggredire il mercato studiandone le dinamiche.

Stand ‘social’ e interattivo. Per conoscere l’articolato e sempre più differenziato mondo del Gruppo Grigi lo stand, ad Agriumbria, sarà ‘social’ e interattivo. Saranno infatti allestite due postazioni internet e i visitatori potranno approfittare della presenza di due mascotte per fare fotografie da condividere.

Carla Adamo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*