Accusato omicidio madre, assolto perché incapace intendere

Omicidio Laura Livi, 18 anni per Franco Sorgenti

1200585-tribunale

(umbriajournal.com) TERNI – Uccise la madre, Anna Maria Valobra, a martellate durante il sonno, in un appartamento di Orvieto scalo, nella notte del 20 febbraio 2011. Il gup del tribunale di Orvieto ha assolto oggi dall’accusa di omicidio volontario, per non imputabilità in quanto incapace di intendere, il quarantenne Antar Lombardo. Il giudice, accogliendo le richieste congiunte di procura e difesa, ha quindi disposto per l’uomo la libertà vigilata, per i prossimi quattro anni, in una casa di cura. Il processo si è svolto con rito abbreviato.

Durante le indagini Lombardo è stato sottoposto a una perizia psichiatrica svolta con la formula dell’incidente probatorio. Venendo dichiarato incapace di intendere e di volere al momento del fatto. “Siamo soddisfatti della decisione – ha commentato il difensore dell’uomo, l’avvocato Andrea Solini -, ci sembra una sentenza giusta considerata la gravita” del fatto e le condizioni di Lombardo”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*