Abuso di alcol e droga, controllo carabinieri per evitare “stragi”

Furto in abitazione, beccato giovane nordafricano

Abuso di alcol e droga, controllo carabinieri per evitare “stragi”.
I Carabinieri del Comando Compagnia proseguono l’attività d’intensificazione dei controlli. In particolare, da venerdì 11 e fino a tarda sera di domenica 13 settembre, sono stati predisposti ed attuati servizi finalizzati alla prevenzione delle c.d. “stragi” causate dall’abuso di alcol e sostanze stupefacenti nonché alla repressione di reati di particolare “allarme sociale” (spaccio di sostanze stupefacenti, reati contro il patrimonio e la persona).

Posti di controllo sono stati accuratamente predisposti lungo le arterie stradali maggiormente transitate e le località più isolate del territorio; in particolare sono stati presidiati gli svincoli della E/45 e le arterie comunali di maggior traffico.

I servizi hanno consentito di trarre in arresto una persona, già gravata da precedenti di polizia, che aveva violato gli obblighi della sorveglianza speciale irrogata a suo carico; in particolare l’uomo, che aveva l’obbligo di permanere in casa dalla 20 di ogni sera alle 7 del giorno successivo, risultava non essere presente nel proprio domicilio in tale fascia oraria.

A seguito di attive ricerche poste in essere dai Militari operanti sul territorio, il giovane Equadoregno, classe 90, veniva intercettato, tratto in arresto e condotto presso il proprio domicilio agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo che verrà celebrato nella mattinata odierna presso il Tribunale di Perugia.

Nell’ambito delle attività del fine settimana veniva anche deferito in stato di libertà, per guida in stato di alterazione dovuto all’abuso di sostanze alcoliche, un 35enne, da tempo residente nella zona dell’Alta Valle del Tevere, che si era posto alla guida della propria autovettura nonostante il forte stato di alterazione psicofisica. L’autovettura di sua proprietà è stata sequestrata.

Abuso di alcol e droga

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*