A Spoleto rubano in appartamento, bloccato il “palo”, fuggono gli altri due

Carabiniere aggredito davanti scuole a Foligno

Continuano i servizi di controllo del territorio messi in atto dai Carabinieri al fine di prevenire e reprimere la commissione di furti. Nell’ambito di uno specifico programma stabilito dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Perugia che riguarda appunto l’intera provincia, l’incremento delle pattuglie effettuate soprattutto negli orari e nelle aree maggiormente colpite dai reati predatori sta permettendo di arginare, per quanto possibile, il fenomeno in argomento. Tra i numerosi risultati operativi ottenuti finora nell’ambito dei predetti servizi, rientra l’importantissimo arresto eseguito dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Spoleto nei confronti di un albanese di 18 anni.

Su segnalazione di un cittadino alla Centrale Operativa del 112 riguardante la consumazione in atto di un furto in un appartamento centralissimo di Spoleto, i militari riuscivano a identificare e bloccare il “palo” della banda mentre i rimanenti due correi riuscivano a far perdere le proprie tracce, dandosi a repentina fuga. Dalla ricostruzione effettuata nell’immediatezza dai militari, è emerso che il giovane stesse da qualche minuto appostato sotto l’abitazione mentre i complici perpetravano il furto, con il preciso intento di segnalare loro l’arrivo delle Forze dell’Ordine. L’atteggiamento non passava comunque inosservato e veniva prontamente segnalato ai Carabinieri.

L’uomo, V.G. di 18 anni, è già noto alle Forze dell’Ordine in quanto indagato per il reato di ricettazione, e non risulta svolgere attività lavorativa in Italia.

Le indagini svolte hanno permesso di accertare che il giovane arrestato faccia parte di una banda che risiede con molta probabilità nella provincia di Pistoia, la quale ha commesso diversi furti nel territorio, forse usufruendo anche di supporti logistici nell’emisfero sud della regione. Tale ipotesi potrebbe trovare anche riscontro nei recenti ritrovamenti di materiale oggetto di furto nella provincia di Terni. Non è da escludere, infatti, che la refurtiva recuperata possa essere stata sottratta nella città del Festival. Al riguardo, i due Comandi dei Carabinieri stanno procedendo in sinergia per verificare tale possibilità e restituire gli oggetti ai legittimi proprietari.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*