Unipegaso

A Ponte San Giovanni una colletta per nuove strisce pedonali

Una proposta potrebbe partire dalla Pro Ponte

Ponte San Giovanni, cittadini e commercianti puliscono marciapiedi da erbacce

A Ponte San Giovanni una colletta per nuove strisce pedonali

PONTE SAN GIOVANNI – I problemi a Ponte San Giovanni sono tanti. Si parla di zebre sbiadite, tombini pieni di terra ed erbacce.  I posti per lasciare l’automobile, invece, non risultano essere un problema.

Lo scrive oggi il Messaggero dell’Umbria a firma di Riccardo Gasperini. «A Ponte San Giovanni c’è posto. In via Manzoni basta solo ricordarsi di mettere il disco orario poi ci sono tanti posti nella stazione e nello spiazzo del mercato». L’attenzione dei residenti va piuttosto sulla segnaletica orizzontale «che non c’è più». A salvare le zebre sbiadite potrebbe essere proprio chi abita e lavora nel quartiere.

Sempre il Messaggero parla di una proposta potrebbe partire dalla Pro Ponte, già impegnata per il rilancio del decoro. L’idea è quella di promuovere una raccolta fondi fra i commercianti di via Manzoni e via Bixio per realizzare nuovi attraversamenti in sostituzione dei 27 presenti che sono letteralmente scomparsi. I fondi raccolti, con il supporto dell’associazione, serviranno ad acquistare la vernice necessaria.

Per quanto riguarda i tombini invece è un altro problema delicato: «Tanti sono pieni di terra, e c’è nata pure l’erba dentro». Non è la prima volta che i residenti chiedono una pulizia dei canali di raccolta dell’acqua per fare fronte soprattutto a possibili precipitazioni improvvise. I residenti in questi giorni si muoveranno per una pulizia di quelli più malmessi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*