Carabinieri arrestano ricercato romeno a Perugia

Furto villa professionisti a Tordandrea di Assisi, è la terza volta che accade

PERUGIA – Controlli straordinari nelle aree più sensibili della città di Perugia sotto il profilo della microcriminalità, una quarantina di persone identificate e circa 20 autovetture fermate. Le zone attigue alla stazione ferroviaria di Fontivegge, via Angeloni, via del macello, via Sicilia, piazza Fortebraccio e la zona del centro storico sono state obiettivo di approfonditi controlli dei carabinieri della compagnia di Perugia. I servizi, pianificati soprattutto nelle ore serali e  notturne, hanno consentito di arrestare un cittadino rumeno residente a Perugia su cui pendeva un ordine di carcerazione dell’autorità giudiziaria, emanato in seguito a delle evasioni, denunciate dagli stessi militari, che aveva fatto durante il periodo degli arresti domiciliari. Il  malvivente era stato già arrestato in passato per reati riguardanti lo sfruttamento della prostituzione. Sempre nel medesimo servizio di controllo sono stati denunciati: un tunisino irregolare colpito da un decreto di espulsione dal territorio nazionale, un altro cittadino rumeno per detenzione illegale di un coltello a serramanico e un algerino per guida senza patente mentre era intento a percorrere via Settevalli su un motociclo immediatamente sequestrato.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*