Litigano per una sigaretta negata, uno minaccia di morte l’altro

La lite fra i due era iniziata sulla scale del condominio che li ospita

Litigano per futili motivi, uno minaccia di morte l’altro

La Polizia di Stato è intervenuta nel fine settimana per una lite per futili motivi che ha visto coinvolti due cittadini africani ospiti di una struttura di accoglienza.

La lite fra i due – un cittadino del Ghana di 34 anni e l’altro del Gambia di 23, in Italia come richiedenti asilo – era iniziata sulla scale del condominio che li ospita, per una sigaretta negata, ed è proseguita in casa, dove il ghanese, probabilmente in preda all’alcol, ha preso un lungo coltello da cucina ed ha iniziato a minacciare di morte il gambiano.

Poi, con un gesto di stizza, prima di venire bloccato, ha colpito con il coltello il corrimano in legno delle scale. Il coltello è stato sequestrato ed il 34enne è stato denunciato per minacce aggravate; la sua posizione sul Territorio Nazionale è ora al vaglio dell’Ufficio Immigrazione.

Litigano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*