Ast Terni, Marini e Di Girolamo scrivono al Ministro Calenda

Serve fare chiarezza sugli obiettivi e sulle scelte strategiche di Thyssen-Krupp

Tavolo Umbria-Mise, prime riunione tecnica
Tavolo Umbria-Mise, prime riunione tecnica

Ast Terni, Marini e Di Girolamo scrivono al Ministro Calenda. La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, e il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, hanno chiesto al ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, di convocare un incontro urgente per valutare tutte le iniziative istituzionali utili a definire un percorso in grado di garantire competitività alle acciaierie di Terni e all’intero sistema produttivo dell’area. “A tre mesi dall’incontro del 22 marzo presso il Mise, alla presenza del Sottosegretario Bellanova – scrivono la presidente Marini e il sindaco Di Girolamo nella lettera inviata al ministro – riteniamo occorra, anche a seguito della nomina del nuovo management, fare chiarezza sugli obiettivi e sulle scelte strategiche di Thyssen-Krupp, in riferimento ad un settore fondamentale per il sistema produttivo regionale e nazionale”.

“In tal senso riteniamo essenziale conoscere, in tempi certi, quali siano le scelte strategiche di Thyssen-Krupp in relazione agli attuali  assetti proprietari, elemento indispensabile su cui costruire certezze produttive ed occupazionali del sito ternano. Occorre, in questa fase, – continua la lettera –  dare seguito al piano di rilancio industriale, scongiurando qualsiasi ipotesi di ridimensionamento delle acciaierie di Terni, del loro ruolo strategico nazionale ed internazionale, nel settore della produzione degli acciai speciali a vantaggio di altre realtà produttive europee e mondiali”. Rinnovando l’impegno della Regione Umbria e delle istituzioni locali “a fare fino in fondo la propria parte”, la lettera si conclude con la richiesta di un nuovo incontro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*