Volley B1/F, La Gecom Security Perugia cade a Firenze ma resta seconda

FIRENZE – Torna senza punti dalla trasferta la Gecom Security Perugia che arresta la serie positiva, dopo dieci affermazioni consecutive torna a conoscere il sapore amaro della sconfitta in serie B1 femminile.

Si rivela ancora insuperabile la San Michele Firenze, una delle due avversarie proibitive nel girone, e così come all’andata la partita termina in quattro set, ma stavolta gli argomenti per rammaricarsi ci sono.

Innanzitutto le magliette nere sono incappate in una serata storta proprio contro una diretta concorrente per i play-off, e poi sono state vittime di qualche infortunio che le ha limitate nei movimenti.

Saranno da valutare nei prossimi giorni le condizioni della schiacciatrice Natascia Mancuso, che ha risentito di un problema muscolare alla coscia destra, e dell’opposta Jessica Puchaczewski che ha accusato un dolore al tallone del piede sinistro, entrambe rimaste stoicamente in campo fino alla fine.

È stata una partita comunque molto lottata ed equilibrata, lo dimostra il punteggio finale che ha visto le toscane totalizzare solo due azioni in più delle rivali, ma che sono valse la conquista dell’intero bottino.

Al fischio iniziale le ospiti riescono a sorprendere e mettono sotto le frastornate rivali (6-11). Gli errori perugini (saranno dieci in apertura) rimettono in carreggiata San Michele che prende le misure a muro e recupera sino ad impattare sul 17-17. L’inerzia è ormai cambiata e l’ultimo strappo è merito di Sacconi che procura l’uno a zero.

Ancora migliore la partenza delle umbre nella seconda frazione di gioco, Cruciani è efficace dal centro e Puchaczewski incide dalla banda aprendo un cratere nel punteggio (11-19). Sghedoni deve solo amministrare ed in breve è la parità.

Firenze ci crede e comincia col passo giusto la terza frazione con Miccadei che non sbaglia un colpo (9-5). Le ‘guardiane’ sono le artefici del loro destino e, pur commettendo qualche ingenuità, effettuano una lenta ma inesorabile rimonta che si completa sul 21-21. Il finale è incandescente ma sorride alle locali che sfruttano i regali altrui per siglare il due ad uno.

Nel quarto periodo le antagoniste si fanno trovare pronte mantenendo in equilibrio il punteggio sino al 6-6. Le padrone di casa si affidano a Brandini e Sacconi che causano lo scollamento (20-11). La reazione di Puchaczewski (otto colpi a segno) non riesce ad operare la difficile rimonta.

Peccato per l’occasione persa ma le perugine hanno dimostrato di poter competere per le prime posizioni, ora bisogna solo reagire subito per continuare il bel campionato che è stato fatto sinora.
Il risultato non cambia l’ordine in classifica con la Gecom sempre seduta sul secondo gradino del podio e con le fiorentine che restano terze ma che ora hanno solo due lunghezze di ritardo.

SAN MICHELE FIRENZE – GECOM SECURITY PERUGIA = 3-1
(25-20, 16-25, 25-23, 25-21)
FIRENZE: Brandini 16, Sacconi 15, Cheli 15, Fidanzi 11, Miccadei 10, Stolfi, Agresti (L), Rosati, Bottarelli, Ceresi, Filindassi. N.E. – Colzi. All. Luca Alderani e Costanza Landi.
PERUGIA: Puchaczewski 20, Cruciani 17, Mancuso 13, Mearini 8, Barbolini 5, Sghedoni 3, Chiavatti (L). N.E. – Ciacca, Spacci, Di Mitri Lucaccioni. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
Arbitri: Simone Fontini e Sandro Paolieri.
SAN MICHELE (b.s. 9, v. 4, muri 10, errori 15).
GECOM SECURITY (b.s. 7, v. 3, muri 10, errori 17).

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*