VOLLEY A2 - CARTOEDIT IN TRASFERTA A SORA

<p>(UJ.com) CITTA' DI CASTELLO - Un intenso lavoro fisico e tecnico ha contraddistinto la settimana della GHERARDI CARTOEDIT TRATOS SVI che si appresta a partire per un’altra trasferta in terra laziale, dopo Roma, Frosinone dove gioca la Globo Banca Popolare del <b>Frusinate Sora</b>. La neopromossa formazione di Alberto Gatto, ormai un’istituzione a Sora, è una delle matricole terribili della serie A2: con 14 punti, frutto di quattro vittorie e tre sconfitte, tutte al quinto set, il sestetto frusinate occupa la quinta posizione in classifica. I pericoli per la formazione biancorossa derivano dalla forte coesione della squadra di casa, dall’entusiasmo che questa prima parte di campionato ha caricato tutto l’ambiente e ovviamente dalla forza di alcuni elementi;  in primis lo schiacciatore Enrico Libraro, ex Isernia, e l’opposto brasiliano Anderson Giacomini, rispettivamente dodicesimo e terzo nella classifica dei bomber del campionato. Il palleggiatore è l’esperto Mario Scappaticcio, anche lui con un passato a Isernia, mentre i centrali sono D’Avanzo, guarda caso ex Isernia, e il folignate Di Marco, lo scorso anno a Catania. Per il ruolo di secondo schiacciatore la scelta della società è caduta sul cubano Argilagos che molto spesso si alterna con Santucci. Il libero è Michele Gatto, proveniente da Gioia del Colle. <br /><br />C’è un altro umbro nel roster della Globo: lo spoletino Niccolò Lattanzi, ex Avellino e Spoleto. La principale caratteristica della squadra di Alberto Gatto è quella di essere molto tecnica ed equilibrata, lo sostiene anche l’allenatore della GHERARDI CARTOEDIT TRATOS SVI, <b>Andrea Radici</b>:”Sappiamo che la Globo ha fatto un grande inizio di campionato: è una squadra coesa, coriacea, molto forte tecnicamente. Giocatori come Libraro, Andersono e lo stesso Argilagos sono molto bravi tecnicamente e ciò permette loro di tenere basso il livello di errore. Poi Scappaticcio è fortissimo: prevedo un bel duello con “Santi” Orduna perché hanno un gioco simile, molto divertente. Sono comunque contento del buon campionato dei nostri avversari per il coach Alberto Gatto. Noi andiamo a Sora a ranghi compatti, tranne Marino che ancora deve smaltire l’infortunio muscolare. Vogliamo fare bene anche se sappiamo che sarà una partita molto difficile”. Lo schiacciatore biancorosso Marco Lipparini (nella foto) concorda su quest’ultima frase del suo allenatore:”Ci sarà da soffrire perché loro vengono da due vittorie consecutive, noi da due sconfitte. <br /><br />Sono una bella squadra che avrà dalla sua anche un ambiente carico. Il nostro obiettivo rimane lo stesso, cioè quello di provare a portare via dei punti anche perché abbiamo dimostrato di poter giocare con tutti. Libraro e Andreson sono due giocatori da tenere d’occhio ma soprattutto <b>Scappaticcio</b> che fa girare bene la squadra”. All’allenamento del venerdì c’è anche il presidente Arveno Joan che nella giornata di ieri ha partecipato al funerale di Marcello Gabana:”Era una persona di grandi qualità morali – commenta il massimo dirigente biancorosso – e capacità, anche economiche. Come ha detto Berruto, se avesse potuto avrebbe fatto anche l’allenatore e il giocatore, tanta era la sua carica. Era un vulcano di idee, sempre pronto a fare proposte per la crescita della pallavolo”. Poi Arveno Joan sprona i suoi:”Dobbiamo essere più tranquilli, giocare in scioltezza senza tensioni, animati dalla consapevolezza delle nostre capacità; c’è bisogno di più fiducia in noi stessi consci del fatto che porterà giovamento al gruppo”.  <br />Così in campo (ore 18, Palasport “Città di Frosinone”, arbitri Piana e Falzoni)<br />GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Scappaticcio-Anderson, Libraro-Argilagos, D’Avanzo-Di Marco, Gatto M. libero. All. Gatto A.<br />GHERARDI CARTOEDIT TRATOS SVI: Orduna-Di Manno, Rosalba-Stoyanov, Braga-Bortolozzo, Romiti libero. All. Radici.<br />DIRETTA RADIO SU RTS DOLCISSIMA (100,3 mhz) a partire dalle ore 18.00, differita televisiva su TRG martedì prossimo alle ore 16,30 e mercoledì prossimo alle ore 22.30 circa.</p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*