USL Umbria 1, il 4 marzo conferenza dei servizi aperta ai cittadini

Mercoledì 4 marzo (ore 9-18) al Centro Congressi dell’Hotel Giò di Perugia i cittadini, le associazioni e le istituzioni sono invitati a partecipare alla Conferenza dei Servizi organizzata dalla USL Umbria 1 per condividere con la popolazione, in pieno spirito di trasparenza, risultati, criticità e obiettivi della sanità nei sei distretti di riferimento: Perugino, Assisano, Trasimeno, Media Valle del Tevere, Alto Tevere, Alto Chiascio.

E’ certamente l’appuntamento più importante dell’anno, un’occasione per illustrare lo stato attuale e le prospettive del sistema sanitario della parte nord dell’Umbria: le azioni e le scelte strategiche e organizzative intraprese nel periodo 2011-2015, un primo bilancio sull’ultima riforma regionale del 2012 che ha cambiato completamente volto alle aziende sanitarie, il processo di innovazione informatica, le risorse disponibili e gli investimenti programmati per garantire il mantenimento e il miglioramento dei servizi alla luce dei nuovi bisogni di salute della popolazione, e le criticità che si sta cercando di risolvere in collaborazione con istituzioni, associazioni, e sindacati.

Tra i temi che saranno affrontati nel corso della Conferenza rientrano le attività innovative e la gestione delle emergenze nel campo della prevenzione con riferimento anche all’evoluzione degli screening di prevenzione oncologica, che vogliono raggiungere fasce sempre più estese della popolazione; la riorganizzazione della rete dell’emergenza-urgenza (Pronto Soccorso e 118), il potenziamento tecnologico della diagnostica e le prospettive future degli ospedali in termini di qualità e appropriatezza del ricovero; l’assistenza territoriale con la centralità della figura del medico di medicina generale e pediatra di libera scelta nel percorso di cura.

Riflettori accesi soprattutto sull’integrazione tra ospedale e territorio per la presa in carico globale degli anziani e in generale dei pazienti con malattie croniche, uno dei problemi emergenti della sanità legato all’invecchiamento della popolazione e all’adozione di stili di vita scorretti che caratterizza la società degli ultimi decenni e sui servizi territoriali per la presa in carico dei bisogni complessi e sull’evoluzione della medicina specialistica con focus sulle liste di attesa.

Tra gli altri temi sensibili le dipendenze, comprese le nuove forme cosiddette legali come il gioco e le nuove prospettive di intervento nel campo della salute mentale. Una sezione a parte sarà dedicata alla comunicazione, alla trasparenza e alla prevenzione della corruzione, al sistema di valutazione del personale e soprattutto all’innovazione introdotta nei processi di organizzazione e informatizzazione. Tutti temi che hanno diretta ricaduta sul cittadino, a partire dall’innovazione dei “referti on line”.

Alla conferenza parteciperanno la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il direttore regionale della sanità e coesione sociale Emilio Duca, il direttore generale della USL Umbria 1 Giuseppe Legato, il direttore sanitario Diamante Pacchiarini, il direttore amministrativo Domenico Barzotti e i responsabili dei Dipartimenti, dei Distretti e dei servizi coinvolti.

A dare i saluti prima di entrare nel vivo dell’evento saranno i sindaci di Perugia e di Città di Castello, Andrea Romizi e Luciano Bacchetta, insieme al vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve monsignor Paolo Giulietti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*