Un quadro strategico di valorizzazione del Centro Storico di Magione

giunta comune magione(Umbriajournal.com) MAGIONE – Proseguono le iniziative dell’Amministrazione comunale di Magione per sviluppare azioni che, nell’ambito del Quadro Strategico di Valorizzazione del Centro Storico di Magione, consentano di dare sostegno alle attività economiche che intendono insediarsi o ristrutturare propri locali nel centro storico.

A tale scopo ha promosso un incontro a cui hanno partecipato rappresentanti di tutti gli istituti di credito presenti nel territorio comunale e delle associazioni CONFCOMMERCIO, CNA e Gepafin

«Tra i contenuti del QSV – spiegano Luciano Taborchi, vicesindaco e Ivo Baldoni, assessore alle attività produttive che hanno promosso l’incontro – sono ricomprese tutta una serie di azioni per favorire il reinsediamento di attività economiche nel centro storico e interventi di ristrutturazione/ammodernamento delle attività economiche ancora presenti. Al riguardo l’Amministrazione comunale ha previsto tutta una serie di incentivi a livello tributario, quali  riduzioni a livello di IMU TARSU, Imposta pubblicitaria e occupazione suolo pubblico, e premialità edilizie».

«Tra gli interventi di sostegno che intendiamo mettere in campo  – spiegano – sono ricompresi anche facilitazioni nell’acquisizione di finanziamenti da parte degli operatori economici che intendono investire nei centri storici. Al riguardo, dopo una serie di confronti con gli organismi che rappresentano le diverse attività commerciali ed artigianali, è stato individuato un numero consistente di imprenditori interessati ad attivare i percorsi sopra individuati. Da qui, il primo incontro con istituti di credito e associazioni di categoria allo scopo di definire le forme di garanzie che possono essere fornite agli istituti bancari sui finanziamenti richiesti e, dall’altra parte, i tassi agevolati che gli istituti bancari possono fornire per stimolare la ripresa».

Un incontro a conclusione del quale i due assessori esprimono piena soddisfazione per la presenza di tutti gli istituti di credito che hanno agenzie  nel territorio comunale e il contributo da loro fornito.  Sono infatti emersi parecchi elementi che saranno oggetto di approfondimento presso le direzioni dei singoli istituiti di credito. Previsto un nuovo incontro per il 12 giugno con il fine di poter arrivare ad un accordo tra Comune, istituti di credito e Gepafin in cui vengano definite forme creditizie agevolate.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*