Tracchegiani (La Destra): Il Governo dimentica la “Tre Valli”

Mi trovo costretto a riprendere il discorso della mancanza di investimenti sulla “Tre Valli”, infrastruttura indispensabile per lo sviluppo dell’Umbria, che ambedue gli ultimi Governi hanno relegato nel dimenticatoio. Negli ultimi mesi sono tornato più volte sul discorso, in particolar modo in concomitanza della notizia della mancata comprensione del progetto nel primo programma di interventi nel Comitato Ministeriale per la Programmazione Economica del Governo Berlusconi. Il completamento di questa arteria è indispensabile per lo sviluppo dell’Umbria e la sua integrazione nel contesto del Centro Italia, considerando l’impellenza della richiesta avanzata dalla stessa cittadinanza. È necessario, parlando di federalismo, mettere le Regioni in condizione di competere sul mercato, in modo tale da evitare il mantenimento di un tale stato di arretratezza di porzioni importanti della nostra Regione, tagliate fuori da grandi arterie di comunicazione. L’Umbria deve uscire dal disagio infrastrutturale che penalizza cittadini, imprese e territorio, in particolar modo per un territorio con la nostra conformazione geografica. Quale occasione migliore di questa, per il Governo, per operare una scelta del genere, vista la grande maggioranza parlamentare? I parlamentari umbri dovrebbero essere i portavoce delle esigenze del territorio presso il ministro Matteoli, anche se pare che questo Governo – continuando sulla strada della decretazione d’urgenza – trascuri il contributo di rappresentanza territoriale degli eletti. Non sarà questo uno degli effetti delle liste bloccate, che inibiscono la capacità rappresentativa dei territori, poiché gli eletti sono scelti dalle segreterie dei partiti?

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*