Todi in fiera ed un convegno per ricordare Roberto Prosperi

Morto Giuseppe Spazzoni, importante imprenditore dell'Umbria

TODI – Una mostra mercato ed un convegno per parlare de “L’importanza della famiglia nella micro impresa” e per ricordare Roberto Prosperi, noto imprenditore di Todi scomparso lo scorso anno, nei valori a lui più cari. Sono questi i due eventi in programma in questo fine settimana a Todi. Si comincia con il convegno sabato 14 marzo, alle ore 17,30, che si terrà presso la sala del Consiglio Comunale situata in piazza del Popolo a Todi.

Interverranno: Carlo Rossini, sindaco di Todi; Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia; Aldo Amoni, presidente regionale Confcommercio; Massimiliano Baccari, presidente di Fiva (Federazione italiana venditori ambulanti) Confcommercio Umbria; David Lazzari, presidente ordine degli Psicologi della Regione Umbria; Gianluca Prosperi, zio di Roberto Prosperi.

Il convegno, che sarà coordinato da Giuseppe Castellini (direttore del Giornale dell’Umbria), è stato promosso dal Comune di Todi, dalla Camera di Commercio di Todi, dalla Fiva Umbria e da Fiev (Fiere ed Eventi). Dopo il dibattito seguirà una cena presso il ristorante “Villa Luisa” il cui ricavato servirà per la costituzione di una fondazione intitolata a Roberto Prosperi.

Il giorno dopo, domenica 15 marzo, saranno circa 210 gli espositori che daranno vita alla seconda edizione di “Todi in fiera”, la mostra mercato, organizzata da Fiev (Fiere ed Eventi) in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Todi, che si terrà nel centro storico della città dalle ore 8 alle 20.

Si tratta di 150 bancarelle di prodotti tipici, articoli per la casa e per la persona, bricolage, fiori e piante, bigiotteria e di 60 stand di hobbisti ed artigiani. La fiera inizierà di fronte al Tempio di Santa Maria della Consolazione ed arriverà fino in Piazza del Popolo, dove sarà presente Coldiretti insieme agli espositori alimentari. In Piazza Garibaldi spazio agli hobbisti ed agli artigiani, mentre i giardini di Via Oberdan saranno riservati all’antiquariato. Il resto delle vie sarà occupato da bancarelle con articoli per la casa, per la persona, fiori e piante.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*