A Todi Appy Days, i primi specialisti informatici

Nascono a Todi Appy Days i primi specialisti informatici in Mobile application developer. Si tratta di Riccardo Queri e Angelo Iacubino, che ieri pomeriggio hanno sostenuto uno specifico esame per vedere formalmente riconosciute le relative competenze, in conformità alla norma UNI 11506.

A tenere l’esame è stato l’informatico Gianluca Busi, presente anche Andrea Violetti, Presidente dell’Associazione Informatica Professionisti e membro della Commissione che ha redatto la Norma UNI 11506 che definisce le competenza per informatici professionisti.

“Il profilo in questione – ha commentato Queri – certifica non solo competenze di tipo tecnico informatico ma anche alcune competenze di comunication e marketing”. “Si tratta – ha aggiunto Iacubino – di una certificazione che aggiunge valore anche alla professionalità d’ingegnere informatico”. “Continua il nostro impegno per il completamento della certificazione di tutti e 23 i profili previsti dalle norme tecniche”, ha ricordato Violetti che ha anche sottolineato come il professionismo informatico italiano sia ai vertici europei per la certificazione delle competenze.

Todi Appy Days continua anche oggi pomeriggio e per tutta la giornata di domani. Chi lo desidera ha ancora tempo per conoscere più da vicino il mondo delle APP per dispositivi mobili raccontato da professionisti ed esperti del settore!

Nel pomeriggio, i lavori riprenderanno alle ore 15 con Work in progress: le App che usciranno, a cura di Alessio Carciofi, Sebastiano Deva e Adele Savarese, Sala delle Ceramiche. Alla stessa ora, nella Sala del Consiglio, Tommaso Sorchiotti cercherà di rispondere alla domanda Selfie: da forma di cazzeggio e narcisismo a nuovo linguaggio globale diffuso?

La coinvolgente caccia al tesoro organizzata dal Google Developers Roma (ore 15, foyer Cinema Jacopone) concluderà le attività proposte gratuitamente per tutta la durata dell’evento anche dai Google Developers Groups di Udine, Perugia, Firenze e Ancona.
Il pubblico potrà partecipare all’iniziativa, utilizzando i propri Smartphone Android con QR o NFC, i visitatori potranno partecipare a una divertente caccia al tesoro, con partenza dal foyer.

L’ultima giornata del festival concluderà anche l’IDCamp: il raduno della grande community online Indigeni Digitali. La due giorni, tenuta nella magnifica location del Nido dell’Aquila affronterà temi che spaziano dall’UX Design ai Social Media, passando per web e mobile, con particolare attenzione ai cambiamenti impressi dal Digital e dalle nuove tecnologie nella vita quotidiana.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*