Tiro con l’arco, giovanile, Matteo Canovai vince a Spoleto

Continuano a stupire gli atleti della ASD Arcieri città di Terni che anche nel recente trofeo intitolato a Enzo Casciarri, arciere e istruttore prematuramente scomparso nel 2004, hanno fatto incetta di medaglie lasciando le briciole agli avversari. Era l’undicesima edizione di una manifestazione che mette insieme un bel numero di arcieri, uno dei trofei giovanili più titolati quello che si è svolto il primo marzo a San Martino in Trignano di Spoleto. Nonostante un qualificato gruppo di antagonisti Matteo Canovai, portacolori dell’ASD Arcieri città di Terni è riuscito a chiudere a proprio favore gli scontri diretti aggiudicandosi così il trofeo. Ma al di la del successo, importantissimo, di Canovai è stata l’intera rappresentativa degli arcieri città di Terni ad esprimersi ad alti livelli conquistando un buon numero di medaglie. Nell’arco olimpico, come detto, ha chiuso al primo posto nella categoria allievi Matteo Canovai mentre Francesco Sparnaccini ha chiuso al terzo posto. Nella categoria ragazze arco olimpico doppietta con Melania Giardinieri al primo posto e Anna Lucci al secondo. Alessandro Baiardelli e Gabriele Paladino hanno chiuso ai primi due posti nella gara riservata ai Giovanissimi (arco olimpico) mentre nell’arco compound allievi l’oro se l’è aggiudicato Matteo Desantis e sempre l’oro è andato a Edoardo Scaramuzza. Ovviamente tante belle prestazioni a livello individuale hanno fatto da prologo ai successi di squadra. Nell’arco olimpico allievi maschile oro per Matteo Canovai, Elia Casalini e Francesco Sparnaccini. E sempre con l’oro al collo hanno concluso la prova nella categoria Giovanissimi maschile Alessandro Baiardelli, Mattia Cara e Gabriele Padalino. Nel complesso una prova davvero convincente quella dei giovani portacolori dell’ASD Arcieri Città di Terni nella gara che ha chiuso la stagione indor. Ora spazio agli allenamenti in vista della stagione all’aperto con la speranza di ritrovare ancora protagonisti i ragazzi ternani.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*