TERNI, TRUFFA E VIOLAZIONE, TRE PERSONE DENUNCIATE

Carabinieri Terni
Carabinieri Terni
Carabinieri Terni
TERNI – Continuano serrati i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Terni in particolare quelli dedicati al controllo della circolazione stradale, alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei reati contro il patrimonio.

Nel corso del fine settimana militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Amelia hanno deferito in stato di libertà un cittadino ivoriano per detenzione ai fini di spaccio di marijuana. In particolare, in un foro all’interno delle mura ciclopiche di Amelia, l’uomo aveva nascosto una custodia per occhiali da sole ove al suo interno suo interno erano celati 9 involucri di plastica contenenti in totale circa 12 grammi di stupefacente.

La preziosa collaborazione di un residente del luogo che, avendo notato l’extracomunitario soffermarsi in più occasioni ad armeggiare all’interno del foro, aveva segnalato lo strano comportamento ai militari, ha permesso a questi ultimi di coglierlo sul fatto. Sottoposto a controllo ed identificato, è stato quindi denunciato a norma di legge.

La Stazione Carabinieri di Amelia, invece, ha denunciato per truffa tre cittadini rumeni residenti nel bergamasco che hanno simulato la vendita di un veicolo non di loro proprietà.
I tre uomini hanno circuito un narnese facendosi consegnare 300 euro per la vendita di una fiat panda 4×4 di cui, in precedenza, avevano ottenuto fraudolentemente copia dei documenti di circolazione dall’ignaro reale proprietario.

Infine, militari della Stazione Carabinieri di Acquasparta (TR), nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno individuato e tratto in arresto P.F. 28enne ternano, nullafacente, censurato, in quanto colpito da un’Ordine di Esecuzione per la Carcerazione per pene concorrenti, emesso dalla Procura presso il Tribunale di Terni, dovendo espiare una pena detentiva di anni 3 mesi 10 e gg.28 di reclusione

Il provvedimento è stato emesso dalla citata A.G., a seguito della computazione di cumulo di più pene, per le quali lo stesso era stato già condannato, per aver commesso, in svariate città del centro Italia, numerosi reati contro la persona ed il patrimonio, che vanno dalla rapina, all’evasione, al furto in abitazione, alla ricettazione e detenzione abusiva di armi.

L’interessato, che malgrado la sua giovane età “vanta” un discreto curriculum criminale, è stato quindi ristretto presso la Casa Circondariale di Voc. Sabbione, dove sconterà la pena inflitta.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*