Sposato e padre muore gettandosi contro un treno ad Orvieto

STAZIONE orvietoTraffico ferroviario bloccato per quattro ore, stamani, sulla linea convenzionale Roma-Firenze, dopo che un uomo di 54 anni si e” suicidato alla stazione di Orvieto, gettandosi sui binari all”arrivo di un treno: dalle 11,35 la circolazione e” stata riattivata. L”incidente e” avvenuto alle 7,35. L”uomo era seduto su una panchina e – secondo quanto si e” appreso – all”arrivo di un treno merci Trenitalia Cargo proveniente da Milano si e” alzato e si e” lasciato cadere sui binari, morendo sul colpo. La circolazione ferroviaria – hanno riferito le Fs – e” stata immediatamente bloccata tra Orte e Chiusi. Due Intercity e due Regionali sono stati instradati sulla linea direttissima, saltando pero”, di conseguenza, le fermate di Orte e Orvieto. Alle 11,35, come detto, la circolazione e” stata riattivata. Secondo quanto riferito successivamente dall”ufficio stampa delle Ferrovie, i treni complessivamente instradati sulla linea direttissima sono stati sette: tre Intercity e quattro Regionali. Per i passeggeri diretti alle fermate intermedie di Orte e Orvieto sono stati organizzati autobus sostitutivi. Tutti i treni coinvolti hanno accumulato ritardi di circa 15 minuti. La circolazione e” stata riattivata dopo il nullaosta del magistrato alla rimozione del cadavere. Sulla natura volontaria del gesto non ci sarebbero dubbi, in base alle testimonianze dei macchinisti del treno e di alcuni turisti che si trovavano nei pressi del luogo dell”incidente. La vittima – ha riferito la polizia ferroviaria – era originaria del Viterbese.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*