Sport, 16 borse di studio a studenti e atleti meritevoli

“Impegno scolastico e sportivo sono i due aspetti che abbiamo voluto tenere insieme perché entrambi concorrono a comporre la qualità della persona”: lo ha detto l’assessore regionale allo sport, Fabio Paparelli, consegnando stamani, a Palazzo Donini, 16 borse di studio da mille euro ciascuna ad altrettanti studenti meritevoli che si sono dimostrati anche veri e propri talenti dello sport umbro.

“Attraverso il bando della Regione – ha detto Paparelli nel corso della cerimonia a cui ha partecipato il presidente del Coni regionale, Domenico Ignozza – abbiamo voluto sostenere gli studenti che si sono distinti per impegno e capacità, sia a scuola che nelle discipline sportive, convinti che la qualità della formazione educativa, in tutte le sue articolazioni, sia un importante viatico per affrontare il futuro. Lo spirito e il sacrificio che anima e ha animato l’attività di questi ragazzi corrisponde agli ideali e ai valori più nobili dello sport che nulla ha sottratto all’impegno per accrescere la propria formazione scolastica e culturale.

Spesso – ha proseguito – l’immagine che ci viene rimandata dello sport è quella di uno strumento per guadagnare denaro e prestigio, indipendentemente dalle modalità con cui ci si afferma. Doping, scommesse clandestine, brogli sportivi, violenza, corruzione – ha dtto l’assessore – sono elementi che inquinano l’alto valore dello sport che è invece di partecipare e gareggiare nel rispetto delle regole, come testimoniano questi ragazzi con il loro comportamento”.

Nel ringraziare la commissione tecnica che ha selezionato le domande di ammissione al bando (composta da CONI regionale, Comitato italiano paralimpico regionale, rappresentati dell’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria, e dell’Associazione stampa sportiva) Paparelli ha evidenziato “che seppure occorrerà metter mano alle legge regionale sullo sport, le borse di studio rimarranno come un appuntamento da ripetere annualmente. “Le risorse che vengono assegnate – ha spiegato sono infatti finalizzate ad incentivare la pratica sportiva agonistica giovanile accanto ad un efficace adempimento del percorso scolastico. Servono inoltre – ah concluso – ad alleviare l’onere economico che le famiglie sostengono anche per migliorare la formazione e specializzazione tecnico sportiva dei ragazzi.

“Il Coni umbro non solo ha condiviso e sostenuto il progetto della Regione Umbria per l’assegnazione delle borse di studio agli studenti, atleti meritevoli ma, proprio perché convinto del valore di questa iniziativa, ha deciso di aggiungere alla somma stanziata dalla Regione un ulteriore contributo di 375 euro per ciascuno dei premiati, finalizzato all’acquisto di materiale sportivo – lo ha annunciato il presidente regionale Domenico Ignozza intervenendo alla cerimonia di premiazione. La collaborazione tra Regione e Coni Umbria – ha aggiunto – ha portato, soprattutto in questo ultimo anno, a risultati importanti per la crescita dello sport umbro.

Il milione e 400 mila euro stanziati dalla Regione per l’impiantistica sportiva consentirà di realizzare, grazie al cofinanziamento degli enti locali, interventi per il doppio delle risorse finalizzati in particolare alla messa a norma degli impianti sportivi. Impianti che così avranno le carte in regola per ospitare manifestazioni nazionali ed internazionali. La posizione logistica dell’Umbria sul territorio nazionale – ha proseguito – e la presenza di tecnici e dirigenti capaci sono altri elementi che collocano la regione fra le rime in Italia per organizzazione di eventi sportivi.

Il 2015 – ha poi annunciato il presidente del Coni regionale – sarà un anno ricco di appuntamenti importanti per l’Umbria che ospiterà campionati italiani assoluti, europei ed internazionali. Un calendario di eventi che Regione e Coni nazionale presenteranno nelle prossime settimane. Il 2015 – ha concluso – è anche l’anno in cui si darà attuazione al protocollo che verrà firmato tra Regione, Coni e Ufficio scolastico regionale, per promuovere l’attività motoria nella scuola primaria”.

A conclusione della cerimonia Caterina Piernera, responsabile educazione fisica dell’Ufficio scolastico regionale si è complimentata con i ragazzi “per la fatica e la serietà del loro impegno che ha consentito di raggiungere esiti positivi sia negli studi che nello sport. L’auspicio – ha detto – è che, al di là dei risultati legati alla carriera agonistica, l’amore per lo sport continui per tutta la vita”.

Elenco premiati.

L’assegnazione delle borse di studio è avvenuta sulla base di due graduatorie relative, la prima, agli studenti/atleti di età fino ai 14 anni (scuola media) e la seconda dai 15 ai 18 anni (scuola secondaria di secondo grado).

Per la prima graduatoria sono risultati assegnatari: 1) Abbati Giovanni, tiro con l’arco; 2) Tolomei Asia, canoa; 3) Marini Asia, softdart; 4) Giovannelli Vally, scherma; 5) Guarino Emma, scherma; 6) Mangoni Edoardo, danza Sportiva; 7) Guarino Miren, scherma; 8) Paliani Lavinia, equitazione.

Per la seconda graduatoria, dai 15 ai 18 anni: 1) Verducci Diego, MBX; 2) Crovari Chiara, scherma; 3) Renzini Giulia, atl. leggera; 4) Calagreti Annalisa, judo; 5) Zucchini Davide, pattinaggio; 6) Mancini Massimo, judo; 7) Aoukaili Jassine Mohamed, nuoto; 8) Pasqui Michele, canoa.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*