SPIRITO NOMADE”, SUCCESSO A DERUTA PER LA BAND “PATRIZIO TANZI”

<p>(UJ.com) DERUTA – In molti, giovedì scorso a Deruta, hanno applaudito la band “Patrizio Tanzi” che ha presentato l'album “Spirito nomade”, un viaggio nel mondo dell'emigrazione attraverso nove brani che narrano le storie di altrettanti personaggi, dall'avventuriero Nick l'avvoltoio a Stella, baby prostituta. “Il pubblico – afferma Patrizio Tanzi, voce e chitarra del gruppo – ha accolto con calore le nostre canzoni. Ce l'abbiamo messa tutta, abbiamo preparato lo spettacolo in modo quasi maniacale ed è stato bello vedere i nostri sforzi premiati”. <a href="http://www.youtube.com/watch?v=BYSd7lctgqc" target="_blank">(IL VIDEO DI PATRIZIO TANZI)</a></p>
<p>Filo conduttore dell'album (e quindi del concerto), la tematica scottante e attuale dell'emigrazione cantata attraverso le storie di personaggi che, oggi come ieri, lasciano il proprio paese d'origine spinti dalla necessità o dal desiderio di migliorare la propria condizione. “Sono nato in Lussemburgo – spiega Patrizio Tanzi – e, da figlio di emigrati, ho vissuto sulla mia pelle le problematiche e le opportunità legate all'emigrazione”. “Nelle mie canzoni – prosegue – rivive l'anima di mio nonno che, fin da quando ero bambino, amava raccontare le mille storie di chi aveva lasciato casa e affetti alla ricerca di un lavoro”. “Nick l'avvoltoio”, “Giù alla mina”, “La decisione “ e “Il treno degli immigrati”, “Sotto le stelle” e “La partita a briscola” sono alcune delle canzoni contenute nel cd in cui trovano posto anche “Stella”, in cui si racconta di una giovane lucciola, e “Rue de brille”, la “strada che brillava per chi diceva 'ce la farò'”.</p>
<p>“Tutte le mie canzoni – afferma Tanzi – sono impastate con i sentimenti. Sono cambiate le coordinate spazio temporali, ma le storie, le speranze, le paure degli italiani che in un passato non troppo lontano si recavano all'estero per lavorare non sono poi così diverse dalle storie di tanti stranieri che oggi arrivano nel nostro Paese”. La parte audio dello spettacolo che per due ore ha emozionato il pubblico presente al Cinema di Deruta è stata curata dal fonico Stefano Bordacchini mentre la parte musicale è stata curata e arrangiata da Andrea Foreschi, chitarrista emergente della scena musicale italiana. Alla batteria il giovane talento Francesco Moriconi di Pantalla di Todi, al basso il grande maestro Marco Marino, alla voce e chitarre acustiche il cantautore Patrizio Tanzi. “Spirito Nomade” è stato missato da Andrea Bertini, noto professionista che collabora tuttora con grandi artisti della musica italiana ( da Masini, a Povia, a Fabrizio Moro). “Abbiamo intenzione di presentare il nostro disco in tutta Italia e di allacciare contatti non solo con case discografiche, ma con tutti quei soggetti che a vario titolo si occupano di emigrazione”, conclude Tanzi. “La globalizzazione ha innescato un processo irreversibile. Dobbiamo coglierne gli aspetti positivi e fare tesoro della ricchezza culturale di cui gli stranieri sono testimoni”. Il video clip del brano “Nick l'avvoltoio”, realizzato insieme al registra Alessandro Visani, è visibile su YouTube.</p>
<p> </p>
<p style="text-align: center;">
<object type="application/x-shockwave-flash" data="http://www.youtube.com/v/BYSd7lctgqc&amp;hl=it_IT&amp;fs=1&amp;" width="235" height="190">
<param name="allowFullScreen" value="true" />
<param name="allowscriptaccess" value="always" />
<param name="src" value="http://www.youtube.com/v/BYSd7lctgqc&amp;hl=it_IT&amp;fs=1&amp;" />
<param name="allowfullscreen" value="true" />
</object>
</p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*