SANITÀ - BUCONI (PS): “PER IL SINDACO DI TODI POCO CHIARO IL CONFINE TRA ISTITUZIONI E POLITICA”

<p><a target="_blank" title="Postato da M. Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com"><img style="border: 1px solid black; float: right;" src="http://www.umbriajournal.com/MediaCenter/API/Risorse/StreamRisorsa.aspx?guid=92FBA15D-277B-44AC-B0D6-0C864321206A" border="0" /></a>(UJ.com) PERUGIA - “Il sindaco di Todi è, a dir poco, disorientato. Leggo che si è infuriato perché non invitato all'iniziativa indetta dai gruppi di opposizione del Comune di Todi e da altri politici locali eletti in altri consessi, presso la sala del Consiglio comunale, per discutere dell'ospedale, dei servizi sanitari territoriali, di sanità in genere e alla quale ha partecipato la presidente della Regione, Catiuscia Marini. Se dopo oltre tre anni di amministrazione, il sindaco Ruggiano e la sua squadra di governo, non hanno chiaro il confine tra istituzioni e politica, allora la situazione assume caratteristiche <b>particolarmente</b> gravi”. Lo scrive in una nota il capogruppo del Partito Socialista in Consiglio regionale, Massimo Buconi che evidenzia “le diverse occasioni in cui il sindaco di Todi ha potuto direttamente interloquire con la presidente Marini per le questioni legate alla sanità tuderte senza mai decidere, però, di convocare un Consiglio comunale aperto alla partecipazione dei vertici della stessa Regione, dell'Asl, di cittadini e forze sociali al fine di creare un confronto partecipato e costruttivo”.</p>
<p> </p>
<p>Per Buconi “spetta al Sindaco e all'Amministrazione comunale attivare ogni passaggio istituzionale di confronto, dunque se corrisponde a verità quanto dichiarato da Ruggiano, ci troviamo di fronte ad una ingerenza gravissima nell'attività politica democratica propria delle forze di opposizione. Non può decidere il Sindaco dove e in che modo il presidente della Regione o altri esponenti della Giunta possano o no partecipare a iniziative pubbliche. La verità – aggiunge Buconi - è che soltanto grazie alle forze consiliari di opposizione si è potuto pubblicamente discutere di sanità e delle <b>molteplici</b> questioni ad essa legate. Forse soltanto adesso – osserva l'esponente socialista - l'Amministrazione comunale di Todi si è accorta che con il nuovo ospedale comprensoriale qualcosa cambierà nell'ambito dell'organizzazione dei servizi sanitari ospedalieri”. L'auspicio di Buconi è anche quello di discutere presto su come mettere al servizio della città la struttura dell'ospedale di Todi. “E' necessario – conclude il capogruppo del Partito Socialista - confrontarci sull'organizzazione di una nuova rete di servizi territoriali, di quali verranno allocati all'interno della nuova struttura ospedaliera, di viabilità e, quindi di accesso ad essa”.</p>
<p> </p>
<p><a href="http://www.umbriajournal.com/mediacenter/FE/articoli/inaugurato-il-semaforo-sulla-sp376-che-collega-mar.html"><b>- INAUGURATO IL SEMAFORO SULLA SP376 CHE COLLEGA MARSCIANO A MORCELLA </b></a></p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*