SALUTE - IL PROFESSORE FALINI HA RICEVUTO IL PREMIO JOSE' CARRERAR AWARD

<p>(UJ.com) PERUGIA - La conferma della validità nel campo della ricerca per l'Ematologia perugina arriva da Barcellona dove si è da pochi giorni concluso il 15° Congresso della Società Europea di Ematologia <b>(EHA)</b> che ha visto la partecipazione di più di 9000 ricercatori provenienti da ogni parte del mondo. In tale consesso internazionale la notizia che aumenta il prestigio di Falini, Professore Ordinario di Ematologia presso l’ Università degli Studi di Perugia ed in servizio presso l' Ospedale S. Maria della Misericordia: ad uno dei massimi ricercatori mondiali è stato attribuito il premioo “Josè Carreras Award" ,riconoscimento tra i più prestigiosi in ematologia.</p>
<p> </p>
<p>Il Prof. Falini ha ricevuto il premio direttamente dal Prof. Ulrich Jager, Presidente Eletto dell' EHA . Falini è il primo italiano a ricevere questa onorificenza per ricerche effettuate in Italia.La commisione ha deciso di assegnare il premio a Brunangelo Falini in riconoscimento dei suoi numerosi contributi nel campo dei <b>linfomi </b>e delle leucemie. In particolare, le sue ricerche sugli anticorpi monoclonali diretti contro prodotti di lesioni genetiche tumorali ha permesso di espandere l' armamentario a disposizione per la diagnosi dei tumori del sangue e di identificare due nuove importanti entità: il linfoma anaplastico a grandi cellule ALK+ e la leucemia acuta mieloide con mutazione di nucleofosmina (NPM1). Il direttivo scientifico dell' EHA nelle motivazioni per l'assegnazione del premio, ha sottolineato come la scoperta della mutazione del gene NPM1 (circa un terzo dei pazienti leucemici) abbia cambiato in maniera radicale l' approccio diagnostico e terapeutico ai pazienti con leucemia acuta mieloide.</p>
<p> </p>
<p>Le entità patologiche identificate dal Prof. Falini, sono state incorporate dall' Organizzazione Mondiale della Sanità <b>(OMS)</b> nella recente formulazione della classificazione dei tumori ematologici umani. Nella relazione svolta al Congresso di Barcellona in occasione dell' assegnazione del premio, il Prof Falini ha voluto ringraziare oltre ai suoi collaboratori anche i suoi maestri: il Prof. Massimo Martelli, Direttore dell' Istituto di Ematologia, e il Prof. David Mason, Professore di Ematologia ad Oxford, prematuramente scomparso 2 anni fa. Al momento del rigtiro del riconoscimento il ricercatore perugino ha inteso rivolgere parole di ringraziamento alle associazioni che sostengono il suo gruppo di lavoro l' AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) , Il Comitato Daniele Chianelli e l' AULL (Associazione Umbra contro le Leucemie e i Linfomi).</p>
<p><a href="http://www.umbriajournal.com/mediacenter/FE/articoli/salute-premio-vittorio-mioli-assegnato-alla-strutt.html"><b>- SALUTE - PREMIO "VITTORIO MIOLI" ASSEGNATO ALLA STRUTTURA DI NEFROLOGIA E DIALISI DELL'OSPEDALE DI PERUGIA</b></a></p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*