Rimpatriati i due albanesi che hanno tentato di uccidere tunisino

fontivegge
fontivegge

Il carcere di Capanne ieri ha aperto le porte per due detenuti albanesi che, per la loro pericolosità e la loro clandestinità sono stati espulsi ed allontanati dal Territorio nazionale dagli agenti dell’Ufficio Immigrazione diretto dal Vice Questore Aggiunto Maria Rosaria De Luca.

Scarcerati per rimessione in libertà il 27enne e il 23enne noti in città per i loro numerosi reati ma soprattutto perché accusati del tentato omicidio nei confronti del tunisino gravemente ferito in Piazza Danti la notte del 8 maggio 2012, la cui efferatezza ha generato le turbative commesse dai tunisini in Centro Storico. Per entrambi, dopo la scarcerazione, un provvedimento di espulsione che non è stato possibile eseguire immediatamente perché i due erano privi di passaporto.

Nonostante i numerosi impegni per le forze di Polizia nella scorsa serata la necessità di allontanare gli albanesi dal territorio nazionale ha costretto la Questura ad organizzare urgentemente un corposo servizio di scorta ed in serata un nutrito nucleo di poliziotti ha provveduto a trasferito coattivamente gli espulsi ad un C.I.E. del Sud – Italia per la loro definitiva partenza verso l’Albania.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*