Regione, Marini diserta riunione del gruppo dem

Nessuna soluzione in extremis: per ora sarà giunta a quattro

Comitato monitoraggio esamina dati ticket sanità

Regione, Marini diserta riunione del gruppo dem

Riunione interlocutoria quella del gruppo Pd a Palazzo Cesaroni, segnata dalle assenze della presidente Catiuscia Marini e dell’assessore regionale Fernanda Cecchini, custode dei Rapporti con l’Assemblea legislativa dopo le dimissioni di Barberini. Nessuna anticipazione dunque su quello che dirà la Marini davanti alla massima assise regionale.

Niente passi avanti, ma neanche passi indietro. Ribadita da Barberini e i suoi l’esigenza di un cambio di passo nell’attuazione del programma, da più parti richiesta. Accelerazione che punti a dare tutte le risposte necessarie ai cittadini. In questa maggiore velocità dovrà trovare posto un rinnovato lavoro di squadra che possa rendere le decisioni prese inclusive e quindi più incisive.

Il clima però resta pieno di incertezze, con i toni che si si sono fatti più concilianti. La volontà è quella di alleggerimento delle tensioni e di arrivare prima possibile all’uscita della crisi. Se l’intervento della Marini dovesse essere nell’ottica di quanto riferito di fronte alla Direzione regionale del Pd, dovrebbe essere il capogruppo dem Gianfranco Chiacchieroni ad intervenire per sancire la volontà di pacificazione. Se invece la Governatrice dovesse decidere di usare la clava, si deciderà il da farsi.

Di certo c’è che domani, come ironizza qualcuno, Barberini passerà a sedersi dalla tribuna vip alla curva. Appuntamento alle 10 a Palazzo Cesaroni.

Regione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*