Referti on line, da marzo in tutto il Distretto del Perugino

Su tutto il territorio del Distretto del Perugino,  dal mese di marzo 2015, è attiva la refertazione on line dei prelievi ematochimici, per cui i cittadini potranno vedere direttamente da casa tramite computer collegato ad internet o dal proprio smartphone o tablet i risultati delle analisi laboratorio.

La procedura è semplice. Il cittadino al momento della prenotazione riceverà un foglio in cui saranno indicati il proprio codice fiscale, una prima parte di un codice numerico (PIN 1) e la data in cui sarà disponibile il referto. Quando andrà ad effettuare la prestazione, l’utente riceverà anche un secondo codice numerico PIN 2. Con tali dati l’utente potrà accedere alla sezione “servizi on line/referti” del sito della USL Umbria 1 (http://www.uslumbria1.gov.it oppure direttamente ahttps://referti.uslumbria1.it) per scaricare il referto entro il termine indicato di 30 giorni. Si precisa che ogni codice PIN è valido solo per la singola prestazione in corso e che il referto dovrà poi essere stampato per essere consegnato al medico di medicina generale.

“Già collaudato da circa due anni negli altri distretti, – spiega il direttore generale Giuseppe Legato – il servizio di refertazione on line entra così a regime su tutti i territori della USL 1. Un traguardo importante che rientra nell’ambito di quel processo di digitalizzazione e dematerializzazione della sanità che condurrà presto all’abbandono della carta e all’adozione del Fascicolo Sanitario Elettronico. Il vantaggio più evidente dell’accesso ai referti tramite internet è che i cittadini potranno evitare di spostarsi fisicamente per ritirare i referti, essendo questi disponibili su computer, smartphone o tablet, in assoluta sicurezza e nel pieno rispetto della privacy”.

Il servizio non comporta costi aggiuntivi e va ad affiancarsi al tradizionale ritiro referti allo sportello, che resta ancora utile a coloro che non dispongono di un computer o di una connessione Internet o di una stampante. In questi casi il referto cartaceo potrà essere ritirato, come di consueto, nel Poliambulatorio o Centro di Salute presso cui è stato eseguito l’esame, dove rimane comunque disponibile per 30 giorni. Trascorsi i 30 giorni una copia cartacea potrà comunque essere richiesta, ma a pagamento, secondo le modalità previste per il ritiro della documentazione sanitaria. Si ricorda, inoltre, che in caso di mancato ritiro del referto (tramite consultazione on line o ritiro allo sportello) entro i 30 giorni indicati, rimane in vigore la normativa (art. 4, comma 18, L. 412/91) secondo cui l’utente è tenuto a pagare la prestazione per intero, anche se esente ticket.

Nel ricordare che il servizio era già attivo sperimentalmente da novembre 2014 presso il Centro di Salute di Ponte San Giovanni, con ottimi risultati e soddisfazione da parte degli utenti, la direttrice del Distretto del Perugino, Giuseppina Bioli, precisa che “il servizio di consultazione tramite internet copre più del 90% degli esami di laboratorio. Restano esclusi dalla refertazione on line alcuni specifici esami regolati da norme particolari in fatto di privacy, in osservanza delle linee guida del Garante della Privacy 19/11/2009”. In questi casi sul modulo di prenotazione sarà espressamente indicato che il ritiro potrà essere effettuato solo allo sportello.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*