PROGETTARE LA CASA DEL FUTURO, INIZIATICA DI BANCA CR FIRENZE E ANCE UMBRIA

<p>(UJ.com) PERUGIA - Il valore aggiunto del settore edilizio in Umbria è stimato in 2,9 miliardi di euro, a conferma di quanto l’edilizia sia un segmento vitale dell’economia regionale e di come sia indispensabile studiare interventi adeguati per recuperare terreno a seguito della crisi. A questo fine ANCE Umbria e Banca CR Firenze hanno individuato un terreno comune di scambio e di <b>confronto</b>, un seminario di formazione congiunta - rivolto ad imprenditori associati e gestori della filiale bancaria - sui temi legati alle nuove tecniche di costruzione e sulle conseguenze positive che alcune scelte costruttive hanno sul rating dell’immobile e quindi sul suo valore economico e sui termini di finanziamento di un progetto edilizio.</p>
<p> </p>
<p>Nasce così “Progettare la casa del futuro”, un vero e proprio corso di formazione che avvicina contemporaneamente banca e impresa mettendo a patrimonio comune le rispettive conoscenze, tanto da semplificare la relazione e la comprensione delle rispettive esigenze. Una proposta concreta di collaborazione che parte dal primo incontro, organizzato oggi (15 giugno) presso la Sede di Confindustria Perugia, a cui erano presenti imprenditori associati ad ANCE e gestori delle filiali della Direzione Regionale guidata da Banca CR Firenze. Il seminario ha visto la partecipazione di Luciano Nebbia, Direttore Generale di Banca CR Firenze, e di Stefano Pallotta, Presidente di ANCE Umbria. Nell’ambito del seminario, che sarà replicato venerdì 18 giugno a Terni presso la locale sede di Confindustria, sono stati trattati temi quali le normative di riferimento per la valutazione delle <b>caratteristiche</b> tecniche di una nuova costruzione e del loro impatto sul valore finale dell’immobile: resistenza meccanica, sicurezza in caso di incendio, igiene e salute, ambiente, risparmio energetico e isolamento acustico.</p>
<p> </p>
<p>Una particolare attenzione è stata dedicata anche a caratteristiche degli immobili scelte “volontariamente” dai costruttori, come nel caso dell’edilizia sostenibile, della domotica o dell’utilizzo di sistemi di telecontrollo e telegestione. Approfonditi, infine, anche gli aspetti di durabilità e di manutenzione degli edifici. "Si tratta di un evento che nasce come momento di formazione, ma che vuole costituire anche un'occasione di confronto, sereno e proficuo, tra il mondo imprenditoriale delle <b>costruzioni </b>ed il sistema del credito". Stefano Pallotta, Presidente di ANCE Umbria, non ha dubbi: "l'appuntamento è un'opportunità per tornare a collaborare con la dovuta reciproca fiducia, con la consapevolezza che nasce da una cognizione condivisa delle diverse e sempre nuove questioni che riguardano il mondo dell'edilizia.</p>
<p> </p>
<p>ANCE Umbria auspica, inoltre, che mondo bancario possa così meglio conoscere, apprezzare, ma anche premiare un'edilizia di qualità, moderna e sostenibile, realizzata da figure professionali, che riesce a coniugare tutela dell'ambiente, benessere di chi in essa vive o lavora, sicurezza e durabilità del prodotto realizzato". “Progettare la Casa del Futuro è una esperienza del tutto nuova di condivisione tra banca e impresa, un mix tra formazione e convegno, e ringrazio ANCE per aver <b>proposto</b> questa iniziativa – commenta Luciano Nebbia, Direttore Generale di Banca CR Firenze -. Siamo convinti dell’utilità di trovare sempre maggiori momenti di incontro e di scambio e, vista l’ampia partecipazione e l’interesse che si sta concentrando intorno a questo progetto, stiamo promuovendo questa strategia di condivisione in diverse città della Toscana e dell'Umbria. A mio avviso, è una delle chiavi di volta per il rilancio dell’economia dei nostri territori”.</p>
<p> </p>
<p> </p>
<p><b><a href="http://www.umbriajournal.com/MediaCenter/FE/articoli/politica-una-chiara-deriva-neofascita-del-governo-.html " target="_self">-POLITICA “UNA CHIARA DERIVA NEOFASCITA DEL GOVERNO BERLUSCONI”</a></b></p>
<p><b><a href="http://www.umbriajournal.com/MediaCenter/FE/articoli/informazione-istituzionale-in-onda-il-punto-settim.html " target="_self">- INFORMAZIONE ISTITUZIONALE: IN ONDA “IL PUNTO”, SETTIMANALE DI APPROFONDIMENTO IN FORMATO WEB E TELEVISIVO</a></b></p>
<p><b><a href="http://www.umbriajournal.com/MediaCenter/FE/articoli/small-business-act-confartigianato-auspica-rapida-.html" target="_self">- SMALL BUSINESS ACT, CONFARTIGIANATO AUSPICA RAPIDA ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA</a><br /></b></p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*