Prime mimose nelle stanze di Lucina

Stanze di lucina

Giovanna, 24 anni, studentessa universitaria di origini napoletane, da anni residente a Perugia, ha festeggiato la nascita del primogenito, Geremia, 3 kg e 400 grammi, avvenuta alle 15 di oggi sabato 7 Marzo negli spazi del S.Maria della Misericordia dedicati al parto naturale, le stanze di Lucina. Al suo fianco, a svolgere un parte attiva durante tutta la fase del parto, il marito Daniel, musicista perugino, che ha improvvisato una dedica musicale a Geremia, presenti anche le due ostetriche Valentina Bartolucci e Doretta Ramacciani.

Al karaoke hanno partecipato anche i nonni della giovane coppia.I due neogenitori hanno fortemente voluto che il loro primogenito nascesse con parto naturale ed hanno raccontato che già a metà dello scorso gennaio hanno iniziato il percorso di preparazione gestito dalle ostetriche del S. Maria della Misericordia. Quello di oggi, vigilia della festa della donna, è il settimo parto spontaneo dal giorno nell’area dedicata al parto non medicalizzato, che segue linee guida ben definite.

“Se durante la fase di travaglio viene meno anche un solo requisito, la partoriente viene trasferita nella struttura di Ostetricia per seguire il percorso tradizionale con presa in carico del personale medico- ribadisce Ivana Baldassarri, coordinatrice infermieristica della struttura di Ostetricia dell’Azienda Ospedaliera di Perugia-.Le richieste di parto naturale sono in costante aumento grazie anche alla collaborazione dei distretti.L’incremento dei parti naturali è un obbiettivo da perseguire a vantaggio delle donne e del servizio sanitario pubblico”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*