Il Premio della Bontà 2014 va ad Auro Caraffa, un medico dalle qualità umane

Professor Auro Caraffa

Il premio della “bontà”, che ogni anno viene assegnato dai Cavalieri d’Italia al cittadino che più si è distinto nell’impegno professionale, ma soprattutto per la sua umanità nei rapporti sociali, è stato assegnato domenica sera a Gubbio, dopo il lavori del XI congresso dell’UNCI, al Prof. Auro Caraffa, direttore della S.C. di Ortopedia e Traumatologia del S. Maria della Misericordia.

A sintetizzare le qualità umane e professionali del premiato, è stato il Past President della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Perugia, Prof. Luciano Binaglia.

Il Prof. Caraffa aggiunge questo riconoscimento ad altri ugualmente di prestigio che lo hanno ampiamente gratificato per l’impegno messo nei 350 lavori scientifici pubblicati sulle più importanti riviste internazionali di ortopedia e medicina fisica e riabilitativa.

[box type=”warning” ]Caraffa, marchigiano di origine, ma da oltre 35 anni in Umbria dove si è brillantemente laureato ottenendo prestigiosi traguardi professionali, è stato anche nominato Commendatore della Repubblica su proposta del Prefetto di Macerata.”[/box]

Ciò che maggiormente mi gratifica del riconoscimento attribuitomi – commenta il Direttore della S.C di Ortopedia dell’Ospedale di Perugia è che nella motivazione si fa riferimento al rapporto umano nella mia attività professionale, alla disponibilità verso i malati.”

Durante lo stesso convegno è stato attribuito un riconoscimento anche al Capitano Marco Vetrulli, Comandate del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Perugia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*