PERUGIA CALCIO: Per il Grifo è tempo di misurarsi sul campo

<p>(UJ.com) PERUGIA - Per il Grifo è tempo di misurarsi sul campo e domani infatti in programma c’è il primo ufficiale della stagione, il primo turno di Coppa Italia contro la Nocerina. Una partita da onorare al <b>meglio</b>, proprio come dice mister Giovanni Pagliari. “Domani voglio che i ragazzi facciano una bella partita. Non tollererò di certo che si giochi come se fosse una semplice partita di allenamento. E’il nostro primo impegno ufficiale e desidero che sia da tutti onorato al meglio. Anche perché,a mio avviso, è assolutamente impensabile non dare tutto quando si scende in campo al Curi”. Insomma giocatori avvisati mezzi salvati. <br /><br />E il riferimento è chiaramente rivolto a quei giocatori che giorno dopo giorno sembrano essere sempre con la valigia in mano. Un problema che potrebbe essere tale anche per il tecnico nelle sue scelte di formazione. “Finché i giocatori sono sotto contratto con la nostra società hanno l’<b>obbligo </b>morale e professionale di impegnarsi al massimo delle loro possibile” ha commentato il tecnico biancorosso “E tutti devono anche accettare le mie scelte. Nessuno di loro è nelle condizioni di rifiutarsi di giocare o non dare il massimo delle loro potenzialità. <br /><br />E’logico però che maggiormente farò scendere in campo coloro i quali so che in pianta stabile faranno parte del mio gruppo futuro”. Una squadra però che manca ancora di alcuni tasselli importanti. Il mercato della società perugina infatti stenta ancora a decollare ma il mister non ci sta a <b>piangersi addosso</b>. “E’ normale che arrivati ormai a ridosso dell’inizio della stagione vorrei avere una squadra completa ma tutti sapevamo fin dall’inizio che il mercato sarebbe stato duro. La società ha sulle spalle tanti contratti di cui occuparsi e non si può continuare a farne altri per dare completezza alla rosa. Aspettiamo e vediamo cosa succede ma al riguardo sono molto fiducioso”. A questo punto quindi quale può essere l’obiettivo della squadra perugina? Il tecnico preferisce non sbilanciarsi. “Non posso ancora dire nulla e non sopporto chi parla già di traguardi da raggiungere. <br /><br />Il Grifo ancora è un cantiere aperto e solo alla fine del mercato potrò dire la mia opinione”. Trattative a parte, giocatori che verranno, altri che andranno è tempo anche per il mister dei grifoni di vedere in concreto il suo lavoro iniziato più o meno un  mese fa. “Per certi versi il gruppo con cui sto lavorando, anche se ci sono molte facce “vecchie”, è nuovo” ha<b> commentato </b>Pagliari “Sono curioso di vedere se la squadra si avvicina al mio modo di giocare e allo spirito che voglio vedere nei miei ragazzi. Il ritiro è andato molto bene, abbiamo lavorato tanto e con impegno. Siamo arrivati ad oggi con molti giocatori che sanno di dover lasciare il Grifo e psicologicamente in queste condizioni non è facile formare un gruppo ma credo che ciò non abbia influito sul rendimento di nessuno”. E la partita contro la Nocerina? Cosa aspettarsi da questo match? “Una bella partita servirebbe a tutti noi per fare morale, a noi che scendiamo in campo e ai nostri tifosi. E poi chi ben comincia è a metà dell’opera e speriamo di iniziare al meglio…”.</p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*