PERUGIA CALCIO - IL NUOVO PERUGIA PRESENTATO NELLA SALA DEI NOTARI

<p>post <b>L. Pioppi </b>UJcom2.0 <b><a title="Scrivi a Luana Pioppi" href="mailto:luanapioppi@alice.it" target="_blank"><span style="color: #006699;">@</span></a> </b>(UJ.com) PERUGIA - Il nuovo Perugia ricomincia da Palazzo dei Priori. Qui è stata presentata oggi ufficialmente la Società che si pone l’obbiettivo di riportare Perugia al posto che le compete nel calcio nazionale. In una Sala dei Notari gremita di tifosi (una piccola parte dei quali ha<b> contestato</b> i rappresentanti istituzionali presenti: il sindaco Boccali ed il presidente della Provincia Guasticchi), c’erano il presidente Damaschi, il direttore sportivo Arcipreti ed il tecnico Battistini, assieme a dirigenti, staff medico ed atleti. <br /><br /><b>IL SINDACO BOCCALI: “UNITA’ DELLA CITTA’ E UMILTA’ PER ANDARE AVANTI”</b><br />“Avrei preferito esprimere la vicinanza della città al nuovo Perugia in un clima corretto e disteso. Dispiace che un piccolo gruppo di esagitati abbia creato invece una situazione che poco ha da condividere con lo spirito del luogo che li ospitava. Palazzo dei Priori è storicamente lo spazio ed il simbolo della democrazia e della partecipazione, che significano poter <b>esprimere </b>le proprie idee, ovviamente, ma  senza impedire l’espressione delle idee degli altri. Le Istituzioni vanno rispettate. Peccato, considerando la compostezza e la serenità della stragrande maggioranza degli intervenuti. Peccato, considerando l’impegno e la passione che hanno abitato le stanze di Palazzo dei Priori nella difficile fase della transizione, quando si è cercato di fare di tutto per salvare il Perugia dalla retrocessione nei dilettanti. Purtroppo, si sono viste sfilare soltanto cordate di millantatori, improvvisati “uomini di sport”, improbabili imprenditori, alcuni dei quali, guarda caso, sostenuti dagli stessi contestatori di oggi.<br /><br />Non avendo potuto farlo compiutamente nella Sala dei Notari, rivolgo comunque al presidente Damaschi, al direttore sportivo, al tecnico, ai giocatori, l’augurio e la speranza che il nuovo Perugia sia come l’araba <b>fenice</b>, il mitico uccello che rinasce dalle ceneri. E sia anche come il Grifo, fiero e coraggioso, perché rappresenterà su tutti i campi la storia sportiva di una città che ha scritto qualche pagina importante del calcio italiano.<br />Ora si rinasce con convinzione, con la voglia di riprendere il posto che Perugia merita, con l’umiltà di dover fare un passo alla volta. Serve l’unità della città e serve guardare avanti. Ringrazio, a questo proposito,  il presidente Guasticchi per il sostegno e la collaborazione della Provincia, segnale della sintonia delle istituzioni attorno al progetto del nuovo Perugia. <br /><br />Il Comune intanto ha provveduto ai lavori di manutenzione straordinaria che permetteranno al Perugia di giocare in uno stadio in <b>perfetta </b>efficienza. L’Amministrazione comunale aveva infatti stanziato 208 mila Euro per una serie di interventi, alcuni già terminati, altri in corso, altri ancora programmati per le prossime settimane. Ne sono stati interessati il terreno di gioco del Curi, gli impianti, i bagni pubblici, i campi per gli allenamenti e per la scuola calcio. E’ un segnale di fiducia, oltre che di conferma degli impegni assunti”.</p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*