Parcheggi, diminuiranno i posti a pagamento e le tariffe nel centro storico

FOLIGNO - Diminuzione del numero dei parcheggi a pagamento (da 756 a 644), possibilità per i residenti nel centro storico di parcheggiare anche nei posti ‘blu’ a tariffe agevolate, riduzione complessiva del pagamento della sosta  oraria negli stessi parcheggi: sono questi i provvedimenti approvati dalla giunta comunale di Foligno che verranno applicati dal primo gennaio prossimo, contestualmente all’avvio della nuova gestione dei parcheggi a pagamento. <br />I residenti mantengono la possibilità di ottenere il posto auto per la sosta nei posti attualmente riservati, ma possono avere, senza limitazioni, di fronte al pagamento annuo di 50 euro, il permesso per la sosta in via Oberdan (80 posti), via Chiavellati (50), via Santa Lucia (31), via Gentile da Foligno (12), via Marconi (105), via Bolletta (54), via Santa Maria Infraportas (10), via Madonna delle Grazie (97).<br />La decisione - visto che è in scadenza (il 31 dicembre) la convenzione per il servizio di gestione delle aree destinate a parcheggio a pagamento esistenti nel centro storico e sono state attivate le procedure per una nuova gara - parte dal fatto che l’amministrazione comunale ritiene opportuno incentivare la ripopolazione del centro storico con conseguente stimolo alla ripresa e allo sviluppo delle attività commerciali. Va ricordato che a Foligno i posti gratuiti sono circa un migliaio (ex Zuccherificio, Canapè, Plateatico, zona ex centro fiera) mentre quelli a pagamento sono più di ottocento (tra Park Quintana,  parcheggio stazione e Le Scale, oltre agli altri vicino al vecchio ospedale o nel centro storico). <br />“Il provvedimento resterà in vigore per 4 anni, fino al termine delle pavimentazioni nel centro storico – ha detto l’assessore Giampiero Fusaro – a quel punto si potrà rivedere la mobilità. La decisione va incontro alle esigenze dei residenti e delle attività economiche del centro storico ma anche a quelle di chi intende abitarvi in futuro. In questo contesto si inquadra la decisione di poter usufruire di un parcheggio, con un costo simbolico, per i residenti nei posti a pagamento, con la contemporanea riduzione della tariffa a pagamento nei vari luoghi dove è presente”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*