OLIO - PER 5 WEEKEND GUSTOSI, NON SPREMETE LE MENINGI. SPREMETE LE OLIVE

<p>(UJ.com) CAMPELLO -  “Frantoi Aperti” XII Edizione (Umbria, 7 novembre - 8 dicembre 2009) Per 5 weekend gustosi, non spremete le meningi. Spremete le olive. C’è “Frantoi Aperti” Dopo il primo weekend di successo prosegue il ricco e suggestivo programma di “Frantoi Aperti”. Durante gli appuntamenti iniziali si è potuta gustare l’alta qualità dell’olio Dop Umbria. Ecco i numeri della campagna olearia: meno produzione ma qualità eccellente con i prezzi per litro che dovrebbero comunque rimanere fermi allo scorso anno. Per questo fine settimana nei 31 frantoi sparsi nei 10 comuni aderenti saranno ancora tante le iniziative organizzate per festeggiare l’olio nuovo: in evidenza “Spoleto Tipica”. Si proseguirà poi per altri tre weekend e fino all’ 8 dicembre 12 novembre</p>
<p>Un primo weekend a tutto olio. Per la sua partenza, il 7 e 8 novembre scorsi, Frantoi Aperti ha mostrato il profumo, il sapore, il fascino delle olive che diventano olio. E poi musica, teatro, arte. Un unico e variegato percorso gastronomico-culturale ha fatto scoprire territori unici, borghi e frantoi aperti. Ancora una volta per il primo fine settimana di novembre l'Umbria è diventata la capitale italiana dell'Olio Extravergine d'Oliva DOP. Ma l'Umbria festeggerà l’olio nuovo per altri quattro fine settimana, fino all’ 8 dicembre. La XII edizione di Frantoi Aperti, la prima manifestazione a livello nazionale che celebra l’olio novello e che lo fa in modo molto originale, quest’anno è organizzata dalla Comunità Montana Monti Martani Serano e Subasio e dalla Strada dell'Olio Dop Umbria, in collaborazione con il Consorzio di Tutela dell'Olio Extra Vergine di Oliva Dop Umbria e con l’Associazione Nazionale Città dell'Olio. <a href="&lt;span class="><span> </span><span> </span><span> </span><span> </span><span> </span><span></span></a><a href="http://www.youtube.com/watch?v=rOplNhDjo5E" target="_blank">(il video)</a></p>
<p>Frantoi Aperti nasce per promuovere la cultura dell’olio extravergine d’oliva Dop Umbria in abbinamento con le produzioni agroalimentari tradizionali e in stretto legame con le altre ricchezze del territorio regionale, e da queste prime battute si è confermato ormai come un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di gusti unici, per chi va alla ricerca di arte e iniziative culturali e per gli amanti di un turismo a dimensione d’uomo. In tutti i frantoi aperti si è iniziata a gustare l’alta qualità dell’olio umbro. I numeri della campagna olearia umbra di quest’anno dicono che una minore produzione è stata bilanciata da una qualità molto elevata. Dopo la stagione record del 2008 per quanto riguarda la quantità di frutti raccolti e quindi di extravergine prodotto (sopra i 100mila quintali) i dati del 2009 parlano di 77mila quintali.</p>
<p>Mediamente, infatti, in Umbria si parla di una produzione di 90mila quintali. Il calo di quantità è attestato intorno al 35%, un calo fisiologico e legato alle condizioni climatiche e che si è riscontrato soprattutto per il Centro Italia. Quest’anno per l’Umbria il record è invece in termini di qualità dell’olio, molto elevata sia per le caratteristiche organolettiche che per l’equilibrio aromatico, vista anche l’assenza della mosca olearia (garanzia per un prodotto di qualità). Tra le varietà, quella che ha mantenuto un rendimento alto è stato il Leccino, mentre il Moraiolo e Frantoi hanno risentito di più degli andamenti climatici. Inoltre, per quanto riguarda l’andamento dei prezzi ad un calo di quantità non dovrebbe far seguito un aumento del costo dell’olio. I prezzi per litro saranno più o meno quelli dello scorso anno.</p>
<p>Infine, i numeri delle ultime campagne dell’olivicoltura umbra (riferiti ai dati MiPaf, Agecontrol e Ismea) parlano di 6.500.000 piante, 33.500 aziende, 90mila quintali di olio prodotto mediamente su 27.506 ettari di superfice olivata totale. Una produzione che si attesta intorno al 2% del totale italiano e che fa dell’Umbria, una delle perle della produzione di olio nel nostro Paese. L’olio Dop Umbria, infatti, è competitivo con altre regioni non quantitativamente, ma sicuramente per quanto riguarda la qualità è uno dei più importanti. Invece i maggiori mercati esteri che interessano l’olio umbro sono: Stati Uniti, Inghilterra, Francia, Germania, Cina, Giappone e Russia. Ora, dopo le prime iniziative del weekend iniziale (“Festivol” a Trevi, “Spoleto Tipica” a Spoleto, “La Mangiaunta” a Giano dell’Umbria, “Frantotipico” a Castel Ritaldi e le iniziative al Lago Trasimeno e all’Isola Polvese), il 14 e 15 novembre prossimi Frantoi Aperti proseguirà con l’iniziativa “Spoleto Tipica”. Per tutti i due giorni a Palazzo Leti Sansi e nelle vie e nelle piazze del centro storico ci saranno esposizioni di produttori locali di prodotti tipici della tradizione spoletina, tavole rotonde, degustazioni, aperitivi, laboratori, animazioni e concerti (14 novembre ore 17, Cristiano Arcelli Trio; 15 novembre ore 18, I Solisti di Perugia). Non mancheranno naturalmente approfondimenti sull’olio, oltre che su tartufo e miele.</p>
<p>E poi si potranno visitare i tanti frantoi aperti per l’occasione, che continueranno ad accogliere i visitatori mostrando quello che c’è dietro un prodotto eccezionale come l’olio. L'iniziativa, che si snoda tra i territori dell’Umbria alla scoperta del suo prodotto più rappresentativo, è un percorso in cui gusto, arte e cultura si uniscono con l'obiettivo di promuovere e valorizzare la Denominazione di Origine Protetta "Umbria". Saranno ancora 31 i frantoi aperti che, nei 10 comuni ad alta vocazione olivicola aderenti all’iniziativa (Trevi, Spoleto, Giano dell’Umbria, Castel Ritaldi, Valtopina, Gualdo Cattaneo, Castiglione del Lago, Spello, Montecchio, Campello sul Clitunno), organizzeranno degustazioni e momenti di spettacolo dedicati alla promozione della Dop Umbria. Ecco i frantoi dell'Umbria che saranno aperti per accogliere i tanti visitatori: Amelia (Oleificio coltivatori diretti di Amelia soc. coop. Arl, Frantoio reggia dell'olio); Assisi</p>
<p>(Le vecchie macine s.a.s); Arrone (Frantoio oleario Bartolini Emilio &amp; c. s.n.c.); Bettona (Azienda agricola Mannelli Giulio); Bevagna (Antico frantoio Nunzi); Campello sul Clitunno (Azienda agraria frantoio Marfuga, Frantoio oleario eredi Gradassi Andrea s.n.c.); Castiglione del Lago (Cooperativa oleificio Pozzuolese, Frantoio di Isola Polvese); Foligno (Olio metelli, Il castello Trampetti srl, Az.agraria Clarici Pier Domenico); Gualdo Cattaneo (Az. agraria Bacci Noemio, Frantoio Rinalducci); Giano dell’Umbria (Azienda agraria Tini e del Sero Giuseppe, Frantoio speranza di Massucci Valeria, Oleificio Bartoloni sas, Frantoio flamini di Flamini Sabatino); Magione (Frantoio mancianti s.r.l.); Montecchio (Al vecchio frantoio f.lli Bartolomei); Olmo (Frantoio berti s.n.c); Spello (Frantoio di spello uccd, Frantoi ragani, Frantoio azienda agraria hispellum); Spoleto (Monini s.p.a - Frantoio del poggiolo s.s.); Trevi (Cooperativa di trevi Arl, Frantoio gaudenzi, Società agricola trevi Il Frantoio); Todi (Frantoio la casella di Scassini Paolo); Valfabbrica (Podere castagna alta). Successivamente, per altri tre fine settimana e fino all’ 8 dicembre, si potranno nuovamente scoprire borghi e frantoi dell'intera regione, attraverso itinerari ideati per conoscere le cinque sottozone dell'Olio Dop Umbria: Colli del Trasimeno, Colli Orvietani, Colli Amerini, Colli Assisi-Spoleto,</p>
<p>Colli Martani. Pertanto saranno ancora tante le iniziative legate all'olio, alla cultura e alla gastronomia dell'Umbria che si svolgeranno nei comuni aderenti all'evento. Ecco gli appuntamenti in programma per i prossimi weekend: 3° weekend - 21 / 22 novembre – Valtopina con la sua “Mostra Mercato Nazionale del Tartufo” sarà caratterizzata anche da degustazioni di olio www.comune.valtopina.pg.it - 21 / 22 novembre – A Gualdo Cattaneo si svolge “Sapere di pane, sapore di olio, bianco &amp; verde tra i castelli” con degustazioni nella Rocca Sonora del borgo www.comune.gualdocattaneo.pg.it - 21 / 22 novembre – A Spoleto si svolge “Spoleto Tipica” www.comune.spoleto.pg.it 4° weekend - 28 / 29 novembre 2009 – Valtopina con la sua “Mostra Mercato</p>
<p>Nazionale del Tartufo” sarà caratterizzata anche da degustazioni di olio www.comune.valtopina.pg.it - 28 / 29 novembre – Giano dell'Umbria con “Le vie dell'Olio” presenta la rievocazione della “Festa della frasca” www.leviedellolio.info - 28 / 29 novembre – “Pane e Olio in Frantoio”, organizzato a livello nazionale dall’Associazione Città dell’Olio, si svolgerà in alcuni comuni dell’Umbria www.cittadellolio.it 5° weekend - 4 / 8 dicembre – “Percorsi di gusto tra laghi e colline” si svolgerà a Castiglione del Lago www.comune.castiglione-del-lago.pg.it - 5 / 6 / 7 / 8 dicembre – Spello ospita la nuova edizione de “L'Oro di Spello” www.comune.spello.pg.it - 5 / 6 / 7 / 8 dicembre – A Montecchio torna la 34esima “Fiera dell’Olio Extravergine d’Oliva” www.comune.montecchio.tr.it - 5 / 6 / 7 / 8 dicembre – Campello sul Clitunno propone la “Festa dei Frantoi” www.comune.campello.pg.it</p>
<p> </p>
<p> </p>
<p style="text-align: center;">
<object type="application/x-shockwave-flash" data="http://www.youtube.com/v/rOplNhDjo5E&amp;hl=it_IT&amp;fs=1&amp;" width="208" height="168">
<param name="allowFullScreen" value="true" />
<param name="allowscriptaccess" value="always" />
<param name="src" value="http://www.youtube.com/v/rOplNhDjo5E&amp;hl=it_IT&amp;fs=1&amp;" />
<param name="allowfullscreen" value="true" />
</object>
</p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*