MUSICA - RAPHAELE GUALAZZI A BIANCO ROSSO E BLUES

<p>Post il <b>Dir <a target="_blank" title="Scrivi al Direttore" href="mailto:direttore@marcellomigliosi.it">@</a></b> (UJ.com) CITTA' DELLA PIEVE - Raphael Gualazzi è un giovane eccellente pianista, cantante e compositore, dotato di mani agilissime e di una passione sconfinata nei confronti degli stili pianistici dei primi del novecento come il ragtime. Ha uno stile raffinato e ricercato, in cui la tecnica Rag-time si fonde con la liricità del Blues, del Soul e del Jazz nella sua forma più tradizionale, ispirandosi alle sonorità tipiche del pre-jazz e dello stride-piano, <b>facenti </b>capo a Scott Joplin, Jelly Roll Morton, Fats Waller, Art Tatum e Mary Lou Williams, ma anche ai colori tipici del blues di Ray Charles e Roosevelt Sykes. Diverse influenze soul ispirate a figure di grandi artisti eclettici quali Jamiroquai e Ben Harper, restituiscono l'ascolto ad una dimensione di grande attualità, in uno stile personalissimo dove le radici tradizionali si fondono con le tendenze musicali più innovative.</p>
<p> </p>
<p>Il suo estro vitalistico tracima da tutte le creazioni originali e da un repertorio estremamente accattivante, in cui è fin troppo facile rintracciare stili molto differenti tra loro, che trovano un trait d’union in questo modo assai singolare di riuscire a mescolare diversi generi musicali. La solida conoscenza classica, unita ad un talento che lo conduce naturalmente ad espressioni musicali multiformi e coloratissime, contribuisce a dar vita ad un’opera <b>dominata </b>dalla ricerca costante della libertà creativa dove il rag è il denominatore comune per la possibilità che offre di essere liberi di improvvisare. Un altro aspetto interessante di questo giovane ed estroverso cantante e pianista sembra essere l’ironia, un gran senso dissacratorio fatto di citazioni, incisi curiosi e quartine improvvise che non possono non divertire. Il 28 settembre è stato pubblicato il suo EP per Sugar, intitolato semplicemente “Raphael Gualazzi”, che prelude ad un album di prossima pubblicazione.</p>
<p> </p>
<p>Proprio lo scorso 3 ottobre Gualazzi è stato ospite della trasmissione di Fabio Fazio “Che tempo che fa” su RAI 3 dove ha presentato in anteprima un brano da lui composto e tratto da questo EP “Realty and Fantasy”. Dopo aver già conquistato il pubblico di Trasimeno Blues con il suo progetto in trio, e dopo gli straordinari successi degli anni scorsi, Raphael Gualazzi torna a grande richiesta al Trasimeno per regalarci ancora atmosfere uniche, di <b>grande </b>fascino ed eleganza, accompagnato da una super band che vede ancora l’intensità di Manuele Montanari al contrabbasso e poi Christian Chicco Marini alla batteria e percussioni; Giuseppe Conte alla chitarra; Luigi Faggi Grigioni alla tromba e flicorno; Max Valentini e Giacomo Pietrucci ai fiati. Posti esauriti per partecipare a questo atteso appuntamento musicale che chiuderà in grande stile un’edizione straordinaria di Bianco, Rosso &amp; Blues, decretando ancora il successo di una manifestazione culturale che riscuote grande interesse per un cartellone artistico di alto livello in cui oltre alla musica, sono protagonisti le eccellenze enogastronomiche locali.</p>
<p> </p>
<p>Il concerto di Raphael Gualazzi (che si svolgerà al Teatro degli Avvaloranti, ore 21.30) sarà infatti preceduto da una cena a buffet con la degustazione dei vini offerti dalla cantina Duca della Corgna di Castiglione del Lago, aderente all’Associazione La Strada del Vino dei Colli del Trasimeno, partner di Trasimeno Blues nella <b>realizzazione </b>della manifestazione. I deliziosi assaggi delle eccellenze enogastronomiche umbre si svolgeranno nelle affascinanti sale del Palazzo della Corgna di Città della Pieve (ore 20.00) e saranno accompagnati dal concerto dei The Blacksheep Duo, ovvero Sara e Paolo Ceccarelli, sorella e fratello di sangue eugubino – canadese, due musicisti intimi e raffinati che propongono un repertorio che spazia tra generi trasversali in cui famosi brani sono rivisitati in chiave Soul e Bossanova.</p>
<p> </p>
<p>Sara, con la sua voce calda e penetrante avvolge con disinvoltura l’ambiente di calde e nitide vibrazioni, accompagnata dalle note poetiche della raffinata chitarra di Paolo. Dirompente e comunicativa lei, più introverso e riservato lui, in duo trovano perfetta sintonia in una miscela armoniosa che compensa ed esalta le qualità di entrambi. Con la tappa di Città della Pieve si conclude il viaggio dell’edizione 2010 di Bianco Rosso &amp; Blues partito lo scorso 28 agosto. Grazie al sodalizio di Trasimeno Blues con La Strada del Vino dei Colli del Trasimeno, le strade del Blues e del Vino si sono incrociate, secondo una formula itinerante che, nel fascino dei <b>Palazzi </b>dei Della Corgna di Città della Pieve e Castiglione del Lago, nella suggestione del Castello della Pieve del Vescovo di Corciano e della Torre dei Lambardi a Magione, nelle splendide piazzette di Paciano, Panicale e Tuoro, in luoghi colmi di storia come il Museo del Vetro di Piegaro, il Palazzo Malizia di Torgiano o la Rocca Medievale di Passignano, ha visto risuonare le calde note della musica Soul, Blues, Jazz e Folk di Raphael Gualazzi Band, Herbie Goins &amp; Davide Pannozzo, Fabrizio Poggi &amp; Chicken Mambo, Francesco Piu Trio, Veronica &amp; The Red Wine Serenaders, Elisabeth Cutler, Awa LY, Dago Red, Kozmic Blues, The Black Sheep Duo.</p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*