MAGIONE, FESTIVAL CORRISPONDENZE MONTE DEL LAGO

monte_del_lago
Monte del Lago

MAGIONE – Con tanti appuntamenti musicali e letterari e fotografici, basati sulle lettere e sulle corrispondenze, si è aperta ieri la seconda edizione del Festival delle Corrispondenze di Monte del Lago con la presenza, come paese ospite, del comune di Torrevecchia Teattina, in provincia di Chieti, dove ha sede il Museo delle lettere d’amore. Negli spazi di ville, giardini, piazze si sono succeduti incontri che si sono aperti con la presentazione, da parte del Soprintendente Mario Squadroni,  di un carteggio inedito tra i marchesi Guglielmi di Monte del Lago e i coniugi Aganoor Pompilj da ciui emerge il fasto di un epoca, siamo ai primi del Novecento, quando a Isola Maggiore, testuali parole di Vittoria Aganoor, arrivava tutta la nobiltà dell’epoca.

 

Il carteggio rappresenta anche un importante documento sulla storia del merletto d’Isola spesso aggetto di scambi tra le due nobildonne. Nell’esprimere la sua soddisfazione per il ritrovamento, l’assessore alla cultura del Comune di Tuoro ha auspicato una futura collaborazione, condivisa dal sindaco Massimo Alunni Proietti, affinché si possa pensare ad iniziative comuni per divulgarne i contenuti. Progetto condiviso anche dalla studiosa Luciana Buseghin che ha parlato della corrispondenza tra l’Aganoor e la Franchetti di Città di Castello. Villa Aganoor ospita anche la mostra fotografica “Lettera di un fotografo alla sua terra” dove, sul percorso indicato da vari scatti fotografici, Daniele Fusco scrive alla sua Basilicata

Gli appuntamenti si sono succeduti per tutto il pomeriggio con la presenza del giornalista Roberto Del Nista, in un omaggio a Giuseppe Verdi con arie eseguite dagli allievi del corso di canto Villa Schnabl tenuto da Damiana Pinti e Roberto Scaltriti. L’attore Claudio Carini e il direttore delle Biblioteche di Perugia, Maurizio Tarantino, hanno ricordato il 500 anni del Principe con i figuranti del Palio delle Barche, Rione San Donato di Passignano sul Trasimeno.

Fabrizio Scrivano, nell’incontro proposto dal Circolo dei Lettori di Perugia, ha raccontato le vicende di quello che è un vero caso letterario, tredici milioni di copie vendute, il romanzo epistolare, “Noi siamo infinito”.

Appuntamenti musicali hanno segnato il pomeriggio che si è chiuso con un  concerto, molto applaudito, di Damiana Pinti accompagnata all’arpa da Maria Chiara Fiorucci.

Il Festival, promosso dall’Amministrazione comunale di Magione e ideato e organizzato da Luigina Miccio, prosegue oggi con un appuntamento che vede protagonisti gli alunni della classe IV di Tuoro s/T e della Biblioteca Comunale di Passignano s/T.

Segue la cerimonio di premiazione della XIV edizione del Premio Vittoria Aganoor Pompilj. In chiusura, nella piazzetta Sant’Andrea, concerto degli allievi della scuola di canto Villa Schnabl.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*