L'efemeride di Todi nel volume di Filippo Orsini

(UJ.com) TODI - Con la presentazione di sabato 8 novembre del libro di Filippo Orsini “Un aristocratico controrivoluzionario. «L'Efemeride di Todi» di Ciro Alvi”, alle 17.30 presso la Sala del Consiglio dei Palazzi Comunali, prende il via a Todi l'attività dell'Archivio Storico cittadino, quest'anno caratterizzata dagli incontri dedicati al tema &quot;Davanti al documento&quot; e in parte consistente proprio al Fondo Alvi. <br />L'iniziativa vedrà intervenire Geminello Alvi, economista, giornalista e scrittore, nonchè discendente dell'importante casato tuderte, Mario Tosti, Presidente dell’Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea e docente di Storia Moderna presso la Facoltà di Scienza della Formazione dell’Università di Perugia, Erminia Irace, ricercatrice di Storia Moderna presso la Facoltà di Lettere Filosofia dell’Università di Perugia.<br />Il testo narra, attraverso una attenta ricostruzione basata sullo studio delle carte dell’archivio familiare, le vicende della nobile casata degli Alvi di Todi e le vicende storiche del patriziato tuderte dall'occupazione francese fino all'epopea risorgimentale, con particolare riferimento alla vita di Ciro Alvi (1763-1853), ultimo epigono della tradizione erudita cittadina e fedele paladino del ceto aristocratico che tentò fino alla fine dei suoi giorni di opporsi alle «nuove idee» prima repubblicane e poi liberali. Un ampio spazio è lasciato alla trascrizione delle «Efemeridi», testo manoscritto di tipo memorialistico nel quale l'Alvi, con dovizia di particolari, narra gli avvenimenti storici della città di Todi dal 1798 al 1820. <br />L'ultima fatica del tuderte Direttore dell'Archivio Storico è pubblicata con il contributo dell’Università degli Studi di Perugia e del Comune di Todi, dalle Edizioni Nerbini nella collana “Fonti e Studi per la Storia degli antichi stati italiani”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*