Le nostre piazze mattonate usate come parcheggi!

da Società Generale Mutuo Soccorso di Perugia
Una delle cose buone che sono state fatte in passato a Perugia è la pavimentazione del centro storico. Un lavoro del quale il Comune dovrebbe andare fiero, frutto della progettazione dei suoi uffici, del lavoro dei suoi operai e della tecnica esecutiva messa a punto dal suo cantiere.

Accurati lavori in pietra arenaria ed a volte in mattoni. Quest’ultimi per i luoghi destinati al solo traffico pedonale: le scalette di via Appia; la terrazza del mercato; le vie Oberdan, Bonazzi, del forno; gli spiazzi davanti la chiesa di Monteluce (abbellita con un rosone in pietra rosa d’Assisi), quella di Stefano in via dei Priori (con un decoro in ceramica) e di sant’Agostino in piazza Domenico Lupattelli.

Nonostante ciò, queste tre piazze mattonate sono da tempo usate come parcheggio abusivo da automobilisti maleducati che non solo espropriano i pedoni di uno spazio loro, ma causano danni molto gravi ad una pavimentazione non adatta a subire il peso di suv, auto e camioncini.

A Monteluce la situazione era così degradata che, finalmente, si sono decisi a rialzare il paletto che impedisce il parcheggio, dove la maleducazione continua è nelle altre due come testimoniano le nostre foto, in una si vede addirittura un’automobile sopra la delicata ceramica di santo Stefano.

Ora, se in passato con quelle pavimentazioni hanno abbellito e reso più accogliente Perugia, compito dei cittadini, della Giunta e del Consiglio comunale di oggi è quello di evitarne il degrado impedendo che maleducati e prepotenti le rovinino arrecandogli i gravi danni, anche questi testimoniati da foto, che il sagrato di Monteluce ha già pesantemente subito.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*