LA SIR NON SI SBLOCCA. SANTA CROCE SI IMPONE 3-0

<p>PERUGIA - Netta battuta d'arresto per la Sir Safety Perugia che esce senza punti e senza set all'attivo dal Pala Parenti di Santa Croce con i padroni di casa che si impongono 3-0. Prestazione decisamente sottotono per i ragazzi di coach Dall'Olio che durante il match ha cercato, pur senza profitto, di <b>cambiare </b>uomini e caratteristiche tecniche usando in pratica, con l'eccezione di Lattanzi, tutti i suoi elementi a disposizione. Grossi problemi in ricezione (ben 9 gli ace subiti e percentuali di perfezione basse) hanno un po' caratterizzato tutta la prova dei Block Devils che di conseguenza hanno faticato in attacco, con i soli Barbareschi (top scorer dei suoi con 13 punti) e Dokic in grado di essere qualche volta incisivi.</p>
<p> </p>
<p>La squadra ha fatto meglio degli avversari a muro (8 quelli vincenti contro i 3 avversari), mentre Santa Croce, sospinta dal calore del pubblico locale, si è esaltata in diverse difese e contrattacchi vincenti con il martello Noda e l'opposto Tamburo davvero scatenati. Dopo un avvio equilibrato, con i padroni di <b>casa </b>che hanno fatto proprio il primo set scavando il gap con la battuta, i bianconeri sono in pratica spariti dal campo nella seconda frazione, sbagliando troppo e non riuscendo mai a trovare continuità ed efficacia nei fondamentali. Eloquente il 25-13 con cui Santa Croce si è portata a condurre 2-0.</p>
<p> </p>
<p>Il terzo parziale ha visto i ragazzi del presidente Sirci cercare una reazione e il gioco si è fatto più equilibrato. Ma sul 20-20 sono stati ancora i toscani e trovare i punti decisivi per il 3-0 conclusivo. Tra i singoli, detto di <b>Barbareschi </b>e Dokic in parte positivi, poca gloria. Hietanen ha faticato molto rispetto ai suoi standard in attacco, i centrali Curti e Tomasello hanno avuto poche occasioni per mettersi in mostra, Serafini ha faticato pure lui dovendo anche fare i conti con una ricezione in giornata storta. Insomma, trasferta da dimenticare in fretta per Perugia. L'occasione per farlo domenica prossima 28 novembre quando al Pala Evangelisti sarà di scena la sfida contro Segrate.</p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*