La risposta di de Paulis al Comitato Pro-IKEA

Alternativa Riformista in Umbria ha sponsorizzato le due liste civiche CReA Perugia e Perugia Rinasce per Urbano Barelli sindaco, esprimendosi già da tempo sul tema IKEA e assumendo una posizione molto chiara.

Amato John de Paulis, attuale candidato alla Presidenza della Regione Umbria, allora coordinatore ARU, in un convegno organizzato nel settembre 2014 dichiarava la sua contrarietà non in merito all’apertura del colosso svedese, ma in merito all’ubicazione prescelta.

De Paulis sottolineava i problemi di carattere ambientale e evidenziava la natura del terreno di San Martino in Campo preso in considerazione (agricolo e di pregio).

Aldilà del fatto che Alternativa Riformista è da sempre contraria alla cementificazione selvaggia e al consumo del suolo (“negli ultimi 10 anni sono stati consumati circa 40.000 ettari di territorio per la costruzione di nuove infrastrutture viarie, villette e capannoni, nuovi centri commerciali; una superficie grande quanto tutto il Comune di Spoleto, tenendo conto che il 30% del territorio è rappresentato da aree montane” – fonte Legambiente Umbria) sarebbe stato sacrificata una terra altamente pregiata in modo scriteriato.

Il candidato alla Presidenza dell’Umbria intende partecipare all’incontro promosso dal comitato pro-IKEA per approfondire le loro istanze, ma al tempo stesso frenare miopie o meri interessi non di carattere generale, e proporre un nuovo modello di edilizia più oculato se non basato sul recupero, restauro e messa in sicurezza del territorio a salvaguardia del patrimonio ambientale oltre che della ripresa economica umbra.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*