La Gecom Security Perugia fa il pieno e lascia a secco Pagliare

7ª Giornata ritorno, Campionato Serie B1 Femminile girone B 2014/15. PalaEvangelisti Perugia, Venerdì 11.04.2015

PERUGIA – La Gecom Security Perugia c’è e lo conferma dopo quattro set di gioco vibrante che ha scaldato il pubblico presente al palasport Giuseppe Evangelisti intervenuto per vivere le emozioni del match. Un’affermazione preziosa colta ai danni della Re-Hash Pagliare, che consente di avanzare in classifica e contribuire a mantenere intatta la terza posizione, quella che vale i play-off della serie B1 femminile.

La squadra del presidente Massimo Patiti si compatta e ribadisce la sua volontà di lottare per l’obiettivo importante spolverando una buona confidenza col fondamentale del muro e l’incisività della schiacciatrice Barbolini (48% in attacco) e dell’opposta Puchaczewski (44%).

Partenza sprint delle padrone di casa che scrivono i primi tre punti del match e volano sul 7-3, le ospiti reagiscono e si riportano in scia (7-6). Anche il secondo tentativo di fuga viene neutralizzato dalle ospiti che tengono il fiato sul collo e, alla prima occasione, mettono il naso avanti (12-13). La ricezione perugina fa acqua (38% di positiva) e coach Bovari getta nella mischia Spacci al posto di Mancuso ma l’ago della bilancia è Taddei che trova il break (13-21). Entra anche Ciacca su Mearini ma è tutto inutile perché le magliette nere non trovano il bandolo della matassa ed affondano.

Alla ripresa le cose vanno un po’ meglio per le locali che sfruttano gli errori altrui e con la ritrovata incisività di Puchaczewski vanno avanti (8-4). Il tecnico Chiovini spedisce nel ring Di Bonaventura a rilevare Agostini ma le sue continuano a sbagliare tutto e Barbolini punisce (16-8). Il cambio di regia con Capriotti non sortisce effetti e quello di Cannella è tardivo per poter fermare l’inerzia. Si va sull’uno pari.

Nel terzo set cresce da ambo i lati il rendimento della ricezione e sulle prime azioni a fare la differenza è l’efficacia dell’attacco con le locali più scaltre (8-5). I fondamentali punto di battuta e muro girano bene, Ciacca entra e piazza un ace, e Barbolini sale in cattedra scavando il solco (21-13). Basta un allentamento della presa per consentire all’inossidabile Pepe di ridurre le distanze (23-19). Il tempo chiesto da Bovari riordina le idee e Puchaczewski sigla il due ad uno.

Il quarto periodo è marchiato a fuoco da Cruciani che va a segno in tutti i fondamentali e propizia un comodo 8-2. Ad ampliare la forbice è una tonica Barbolini ed un muro che diventa impenetrabile (23-9). Ormai l’esito dell’incontro è segnato e nemmeno un  rilassamento finale ferma l’offensiva di Mancuso che chiude definitivamente i conti.


GECOM SECURITY PERUGIA – RE HASH PAGLIARE = 3-1

(17-25, 25-12, 25-20, 25-12)

PERUGIA: Puchaczewski 16, Barbolini 15, Mancuso 12, Cruciani 10, Mearini 5, Sghedoni 4, Chiavatti (L), Ciacca 2, Spacci. N.E. – Di Mitri, Lucaccioni. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.

PAGLIARE: Taddei 12, Orazi 9, Pepe 9, Di Marino 5, Agostini 4, Patrassi 2, Ventura (L), Cannella 5, Di Bonaventura 2, Capriotti 1. N.E. – Traini, Ciccanti. All. Domenico Chiovini e Gianfranco D’Angelo.

Arbitri: Emilio Serena e Giulio Tarchi.

GECOM (b.s. 11, v. 6, muri 8, errori 9).

RE HASH  (b.s. 8, v. 6, muri 4, errori 20).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*