INIZIATIVE PER L’8 MARZO - L’UNIVERSO FEMMINILE IN UN PROGRAMMA ARTICOLATO

<p>post <span style="color: #000000;"><b>C. Pappone</b></span> <a target="_blank" title="Scrivi a Cristina Pappone" href="mailto: papponecristina@gmail.com">@</a> (UJ.com) PERUGIA - Il programma delle iniziative istituzionali per l’8 Marzo, festa della donna, è stato illustrato oggi, 3 marzo, a Palazzo dei Priori da Lorena Pesaresi e Ornella Bellini, assessori alle pari opportunità, <b>rispettivamente</b>, del Comune e della Provincia di Perugia, e da Daniela Albanesi, Presidente del Centro di Pari Opportunità della Regione. Hanno partecipato anche gli altri soggetti organizzatori, tra i quali la Consigliera di Parità effettiva della Provincia, gemma Bracco, e, in rappresentanza della Regione, Stefano <b>Strona </b>e Donatella Massarelli. E’ un programma articolato che prenderà il via il 7 marzo e si concluderà il 13 maggio, con iniziative che oltre che a Perugia e Terni si svolgeranno anche in altre città: tra queste, Città di Castello, Amelia, Orvieto, Narni.</p>
<p> </p>
<p>“Ci saranno - ha detto l’assessore Pesaresi - conferenze, presentazioni di libri, concerti, rappresentazioni teatrali, premi, convegni. Si parlerà dell’ universo femminile attraverso figure di eroine risorgimentali e temi del lavoro, problemi dell’ <b>immigrazione </b>e violenza, situazioni di disagio come le carceri e pari opportunità”. In sostanza, il programma è il frutto di una comune volontà delle istituzioni per dare alla giornata dell’ 8 Marzo e ai temi che essa veicola particolare importanza e peso, come ha spiegato l’assessore Bellini, “perché <b>questioni </b>come la disoccupazione e la violenza, o la volontà di riaffermare valori come la dignità ed il rispetto delle donne appartengono alle donne come agli uomini: ecco perché servono politiche di grande respiro affinché sia valorizzata l’identità femminile come parte fondamentale della società”.</p>
<p> </p>
<p>Politiche, come hanno riferito i rappresentanti della Regione, nelle quali la stessa presidente Marini è fortemente impegnata all’interno di un più complessivo approfondimento delle tematiche di genere. La <b>Presidente </b>del Centro di Pari Opportunità della Regione, Daniela Albanesi, ha sottolineato il fatto che “in questo periodo è importante che da parte delle istituzioni, per di più in modo sinergico, sia posta con forza e a voce alta la riflessione sui valori delle donne, a partire dal rispetto per il loro corpo”. Una sottolineatura è stata fatta dalla Albanesi sul tema della violenza, fenomeno non in crescita ma che emerge più che in passato perché le donne che ne sono vittime lo denunciano con maggiore frequenza: dal 2003 al 2010 le denunce (dati del Centro) sono passate da 280 a 433 a livello <b>regionale</b>. Per quanto riguarda il programma, da segnalare, a Perugia, per tutta la giornata dell’ 8 marzo, una iniziativa di carattere ecologico, “Le donne fanno nascere, le donne fanno rinascere”, durante la quale le panetterie della città distribuiranno sacchetti per il pane con messaggi sul connubio donna-ambiente, ed i commercianti del centro storico si doteranno di buste di carte.</p>
<p> </p>
<p>A Palazzo Donini, alle ore 10, incontro con la presidente della Regione, Catiuscia Marini, e Miriam Mafai. Nel pomeriggio (ore 18), nella Sala dei Notari andrà in scena un concerto lirico a tema: “le eroine del melodramma celebrano le eroine del <b>Risorgimento</b>”, con musiche di Verdi e Bellini. Il 7 marzo si svolgerà a Palazzo della Provincia, alle ore 16, la presentazione della pubblicazione “Mai più violenza”, a cura della Rete delle donne anti violenza Onlus. Sempre il 7 marzo, alle ore 10, si svolgerà a Palazzo Manzoni la premiazione del concorso bandito dall’ Inail sul tema della sicurezza sul lavoro. L’11 marzo, alle ore 16 nella Sala della Vaccara di Palazzo dei Priori, il sindaco Boccali aprirà una riflessione sulla <b>condizione </b>detentiva a Perugia, in un incontro aperto a tutti i cittadini ed al quale sono stati invitati a partecipare magistrati, parlamentari, amministratori locali, avvocati, associazioni del volontariato, forze sindacali. Lo stesso giorno, a Città di Castello, si parlerà delle prospettive del lavoro femminile nell’ Alta valle del Tevere, con la partecipazione del presidente della Provincia, Marco Vinicio Guasticchi. Inoltre, per tutto il mese di marzo, il cinema Zenith curerà una rassegna cinematografica dedicata a figure e temi femminili.</p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*