INCENDIO VASCIGLIANO: GIUDIZIO IMMEDIATO PER I TRE INDAGATI

<p>post <b>M. Zingales</b> UJcom2.0 <b><span style="color: #c00000;">@</span></b> (UJ.com) TERNI - E' stato chiesto dalla Procura della Repubblica di Terni il giudizio immediato per i tre indagati per le presunte irregolarità riscontrare nelle operazioni di bonifica delle aree inquinate da diossina a seguito dell'incendio alla Ecorecuperi di Vascigliano di Stroncone, <b>avvenuto</b> nel luglio 2009. La richiesta è del pubblico ministero Elisabetta Massini e riguarda il sindaco Nicola Beranzoli, il direttore dell'Arpa di Terni, Adriano Rossi e l'ex presidente della Carit, Terenzio Malvetani. Per Beranzoli e Rossi le ipotesi di reato sono falsità ideologica, contraffazione di sostanze alimentari e commercio e delle stesse mentre per Malvetani l'accusa riguarda solo la contraffazione e il commercio. I tre che erano stati raggiunti da misure cautelari dal gip Maurizio Santoloci hanno sempre respinto tutte le accuse.</p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*