IL PESCATORE UGO BAIOCCO E' MORTO PER ANNEGAMENTO

<p>post <b><span style="color: #000000;">M. Zingales</span> <a target="_blank" title="Scrivi a Morena Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com">@</a></b> (UJ.com) TRASIMENO - Ugo Baiocco il pescatore 75enne di Sant'Arcangelo sul Trasimeno che ha perso la vita nelle acque del lago giovedì 3 marzo scorso è morto per annegamento. A stabilirlo è stato il <b>medico</b> legale che ha eseguito l'esame autoptico, quindi, nessun mistero però ci sono una serie di sconcertanti coincidenze con altri morti.</p>
<p><a target="_self" href="../../FE/media/il-pescatore-e-morto-per-annegamento-tgr-umbria.html"><span style="color: #800000;"><b>VIDEO</b></span></a></p>
<p><span style="color: #800000;"><b><br /></b></span></p>
<p>Si svolgeranno domani, 7 marzo 2011 alle ore 15 nella chiesa di Sant'Arcangelo sul Trasimeno, i funerali. Il pescatore è scomparso nella acque del lago giovedì mattina e ripescato dai vigili del fuoco nel <b>pomeriggio</b> dello stesso giorno. Ugo Baiocco è uno dei pescatori che il 13 ottobre del 1985 ritrovò nella acque del lago il cadavere di Francesco Narducci, il gastroenterologo perugino il cui nome è stato associato ai delitti del mostro di Firenze.</p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*