I parlamentari umbri e marchigiani contro la soppressione del Frecciabianca

freccia(UJ.com3.0) ROMA – L’on. Giampiero Giulietti ha presentato insieme ai parlamentari umbri e marchigiani un’interrogazione urgente al Ministro ai trasporti e alle infrastrutture al fine di evitare la soppressione del treno veloce Frecciabianca che collega Roma ad Ancona.

“Il trasporto pubblico su rotaia nelle Marche e nell’Umbria sta per giungere ad un ulteriore, articolato degrado, in particolare per ciò che riguarda la tratta che collega Ancona a Roma -dichiarano i parlamentari nell’interrogazione- Appare infatti sempre più plausibile l’ipotesi di una possibile cancellazione nei prossimi mesi, in entrambe le tratte, dell’unico treno veloce che collega Ancona con la Capitale, il treno Frecciabianca Roma- Falconara-Ravenna, unico collegamento veloce tra l’Adriatico e il Tirreno. Inoltre la mancata realizzazione del raddoppio delle linea ferroviaria Orte-Falconara sta producendo enormi disagi ai cittadini e gravi danni all’economia delle Marche e dell’Umbria.

Pensare di ridurre ulteriormente i collegamenti tra Ancona e Roma sarebbe una scelta miope ed estremamente grave, ancorché inaccettabile, che non tiene conto delle pesanti ricadute che questa produrrebbe sia sotto il profilo sociale che economico su un territorio già pesantemente provato dalla crisi di questi anni”.

Per questi motivi i parlamentari di Umbria e Marche chiedono al Ministro di “intervenire con la massima urgenza presso i vertici di Trenitalia affinché rivedano tale decisione e di sapere quali iniziative intenda adottare per rilanciare il progetto di potenziamento infrastrutturale Orte-Falconara favorendo in tal modo il necessario e non più rinviabile rafforzamento dell’offerta ferroviaria nelle regioni Marche ed Umbria”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*