Il grande rock progressive dei Genesis per un concerto di beneficenza

A La Cerreta il gruppo "The Watch" con "The Gabriel Era 1970-1975"

Un grande concerto per aiutare le famiglie in difficoltà: domani 2 giugno alle ore 21 il gruppo milanese The Watch eseguirà i migliori brani dei Genesis dei primi anni ’70. Si intitola “The Gabriel Era 1970-1975” ed è organizzato all’interno dell’azienda agricola La Cerreta, da anni in prima fila per la cultura e l’arte grazie all’impegno della titolare della struttura Paola Butali. Il concerto servirà a raccogliere risorse per il “Fondo di solidarietà per le situazioni di povertà” che il Comune di Castiglione del Lago insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia ha istituito da pochissimi mesi: con questo fondo si intende dare un concreto aiuto alle persone che sono in difficoltà nel pagamento delle utenze relative a gas, acqua, energia elettrica e per il pagamento dei canoni di locazione abitativa, al fine di contrastare con efficacia la povertà ed il disagio economico delle famiglie residenti nel territorio di Castiglione del Lago.

Il concerto è benefico ma di alto livello. The Watch è un gruppo composto da 5 musicisti la cui musica si ispira al classico “progressive rock” anni 70. Il primo album “Ghost” fu pubblicato nel 2001: nel 2009 la band ha pubblicato il suo primo album live “The Watch live”. Le melodie e l’energia sono le caratteristiche principali della musica di The Watch e le performance live sono una delle caratteristiche più forti della band: tutte l’energia e l’ispirazione della band emergono esplicitamente sul palco. La linea è cambiata più volte negli anni e solo Simone Rossetti, fondatore e compositore della band, è ancora lì fin dall’inizio: «Oggi la band ha la miglior linea in assoluto», spiega sicuro Simone. Dal 2009 The Watch sta portando spettacoli centrati sugli album dei Genesis con il tentativo di mescolare i grandi album classici di Genesis dagli anni ’70 con la propria musica. Notevole la somiglianza della voce di Simone Rossetti con quella di Peter Gabriel. Questa formula ha funzionato molto bene e ha permesso alla band di suonare in grandi spazi e a livello internazionale, ampliando il pubblico e aumentando costantemente il numero dei propri supporters. The Watch è considerato una delle band più rappresentative della scena attuale prog nel mondo e un esempio di quello che poteva diventare la musica prog-rock se i grandi nomi degli anni ’70 non si fossero divisi o cambiato stile di musica, evolvendo fino ad oggi. Attualmente il tour in corso sta toccando le città di mezza Europa: Regno Unito, Olanda, Germania, Belgio, Francia e naturalmente molte date italiane. «The Watch sono musicisti di grande talento» ha dichiarato Steve Hackett che, non potendo partecipare al concerto come avrebbe voluto, ha inviato un video messaggio che sta girando sui social e che verrà proiettato la sera del 2 giugno. Per Paul Whitehead «The Watch è la band che mi ricorda di più la magia dei Genesis».

Il Comune di Castiglione del Lago ha dato il suo patrocinio alla grande serata di musica e solidarietà, insieme all’associazione Borghi più Belli d’Italia. Per “The Gabriel Era 1970-1975” sono già in vendita i biglietti presso la libreria Libri Parlanti di Castiglione del Lago: biglietto d’ingresso (unico) 10 euro.

La Cerreta è un’antica azienda agricola situata in una meravigliosa zona collinare vicino al Lago Trasimeno. Le caratteristiche ambientali del luogo permettono di ottenere produzioni d’eccellenza, sia per le piante d’ulivo, sia per i vigneti, senza dimenticare il fiore all’occhiello dell’attività, che è l’allevamento di bovini da latte. Dal 2009, all’interno dell’azienda, per volere di Paola Butali, è nato il Progetto ArteCerreta finalizzato ad esaltare in chiave contemporanea l’antico, nonché ancestrale, binomio tra Arte e Natura.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*