Grande musica per questo fine settimana con “i Solisti di Perugia”

(UJ.com) PERUGIA - Grande musica per questo fine settimana con “i Solisti di Perugia”. Venerdì 8 agosto, alle 21.30, l'ensemble cameristico umbro si esibirà nella piazzetta Sant'Agostino di Castel Rigone nell'ambito del Festival dei Giovani Concertisti, kermesse che vede da anni l'orchestra perugina tra i propri nomi di punta. Nello spirito della manifestazione, “i Solisti” si presenteranno insieme a Stefano Menna, giovane violinista già vincitore di importanti riconoscimenti (come il Premio Roscini 2006) e ormai entrato stabilmente a far parte dell'organico dell'orchestra perugina: in programma il Concerto grosso in Mi Minore di Geminiani, il Concerto in La Minore per violino, archi e basso continuo di Bach, il Concerto in Sol Minore per violino, archi e cembalo di Vivaldi e il Concerto VI di Scarlatti/Avison. Sabato 9, “i Solisti di Perugia” si esibiranno invece nello splendido chiostro della Chiesa di Sant'Antonio di Cascia per un concerto – ad ingresso gratuito - previsto nell'ambito di “Isole, approdi di suoni e voci nelle abbazie umbre”, rassegna di eventi estivi promossa dalla Provincia di Perugia, nata con l'intento di valorizzare attraverso grandi eventi musicali i luoghi e gli spazi più suggestivi del territorio. A partire dalle 21.30 i musicisti perugini proporranno il Divertimento per archi K.V. 138 in Fa Maggiore e la celebre serenata Eine kleine Nachtmusik KV 525 di Mozart e il Divertimento per archi di Rota.Domenica 10, infine, appuntamento all'Abbazia di Sitria, nel comune di Scheggia e Pascelupo. A partire dalle 21 “i Solisti” eseguiranno un programma dedicato interamente alle musiche barocche, particolarmente apprezzate dai tanti turisti che, in questo periodo, si trovano nel territorio altotiberino: dal Concerto in Sol minore per archi e cembalo di Vivaldi al Concerto grosso in Mi minore op.3 n. 3 di Geminiani, dal Concerto grosso op.6 di Scarlatti/Avison all'Adagio per archi op.11 di Barber, passando per il Concerto in Sol maggiore per viola, archi e basso continuo di Telemann per concludere la serata con il Concerto in La maggiore per archi e basso continuo di Vivaldi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*