Eddie "the Chief" Clearwater a Trasimeno Blues

(UJ.com) TAVERNELLE - Un evento dopo l'altro. Dopo l'attesa performance di Ana Popovic, la chitarrista cantante serba ormai divenuta una stella del blues europeo e che aveva come ospite speciale l'organista hammond Michele Papadia, ecco che a Tavernelle (piazza Mazzini, ore 21,30, ingresso gratuito) arriva la classe e l'autorevolezza di un grande bluesman come Eddie "the Chief" Clearwater. L'artista ha una carriera alle spalle piena di collaborazioni ma arriva sul lago Trasimeno sulla scia di un nuovo album, *West Side Strut*, ritenuto il migliore della sua carriera. Un disco uscito nella scorsa primavera presentato in pompa magna al Legend Blues Club di Chicago. Un'incisione che ha sancito l'ingresso del musicista nella Alligator Records con la produzione di Ronny Barker Brooks, figlio della leggenda blues di Chicago Lonnie Brooks, e che in alcuni momenti del disco ha anche suonato la chitarra. Clearwater, vincitore del Blues Foundation's Blues Music Award per il Blues contemporaneo – Artista maschile dell'anno 2001, è noto come un chitarrista di grande classe e un cantante di grande bravura oltre a essere un carismatico esecutore che sul palco esprime tutta la sua gioia. Con il suo stile particolare, un mix di West Side Blues e rock'n'roll alla Chuck Berry, Eddy Clearwater (soprannome dato dal batterista Jump Jackson) ha cominciato a essere famoso sin dalla fine degli anni '50 lavorando costantemente nei locali dell'area di Chicago e registrando i primi due singoli nei primi anni '60. La stella di Clearwater ha poi iniziato a brillare negli anni '70 grazie ai suoi primi tour europei, alle apparizioni alla Bbc e al suo disco inciso in Francia. L'album di debutto negli Usa *The Chief *in onore delle sue origini pellerossa e del suo vezzo di portare il tipico copricapo indiano è stata la prima incisione per l'etichetta di Chicago Rooster Blues. Dopo altri due album su questa etichetta, Clearwater ha inciso poi anche per la Blind Pig, Rounder e Cleartone. Così, in attesa degli altri grandi eventi del fine settimana (con la giornata conclusiva del 3 agosto dedicata a Jimi Hendrix), Trasimeno Blues propone un altro appuntamento nel segno della qualità, confermando di essere il polo italiano della musica di qualità nella seconda parte di luglio. Ma la serata di Trasimeno Blues non finisce con The Chief. Al Millenovecento Pub di Tavernelle si esibisce la blues band Bluesindrome, band umbra che da qualche anno infonde il verbo del blues e del rock anni '70 nei locali della provincia. Quest'anno la band si è arricchita della collaborazione dell'armonicista Roberto Giuli e della voce di Simone Cecchini, già cantante del gruppo Rock Progressive "Il Bacio della Medusa".

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*