Economia, Chiacchieroni incontra direttore di Veneto Banca

“Il sistema bancario deve tornare ad investire con forza sui progetti delle imprese e sul futuro delle famiglie. L’imponente iniezione di liquidità che la Bce si appresta a mettere a disposizione per il rilancio dell’economia può rappresentare una ripartenza per ogni classe sociale e soprattutto per chi vuole scommettere sulla propria intelligenza e quindi su progetti imprenditoriali innovativi, proiettati non solo sul mercato locale o interno, ma soprattutto sull’internazionalizzazione, verso il mercato estero”. Lo ha detto il consigliere regionale Gianfranco Chiacchieroni (Partito democratico), che è anche presidente della Seconda Commissione consiliare (Urbanistica e Sviluppo economico) nel corso di un incontro con il direttore territoriale di Veneto Banca, Fabrizio Mora avvenuto stamani a Palazzo Cesaroni.

Nel cordiale faccia a faccia, Mora ha detto di condividere gli auspici di Chiacchieroni, rimarcando che “gli istituti bancari, e noi – ha detto -, lo stiamo facendo da tempo, devono rappresentare un supporto credibile e concreto per lo sviluppo dei processi di internazionalizzazione di imprese costituite in rete. Oggi – ha aggiunto Mora – è necessario ritornare a calarsi sul territorio per cogliere al meglio le esigenze degli imprenditori e delle famiglie. La nostra Banca – ha spiegato – vuole raggiungere questi obiettivi attraverso una presenza capillare sul territorio (oggi è presente in Umbria con 9 filiali)”.

Rispondendo ancora ad alcune riflessioni di Chiacchieroni, Mora ha definito l’Umbria “terra di eccellenze in molteplici ambiti economici, dove operano imprenditori seri, preparati e con spiccata volontà di innovarsi e crescere. Per questo – ha assicurato – la molta liquidità a disposizione delle banche deve essere indirizzata verso quelle realtà imprenditoriali che dimostrano reale capacità di crescita e volontà di affacciarsi ad un mercato che superi anche e soprattutto i confini nazionali. Il nostro auspicio – ha concluso Mora – è che si possa instaurare una maggiore collaborazione e sinergia tra Banca, impresa e Istituzioni”.

Chiacchieroni, dopo aver espresso soddisfazione per gli intenti condivisi, ha accompagnato Mora in un incontro con Gepafin e, successivamente a Gualdo Tadino per incontrare il sindaco Massimiliano Presciutti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*