DONNA INCINTA CON H1N1 TRASFERITA A FIRENZE, E' STABILE

<p>(UJ.com) PERUGIA - 23 anni, al quarto mese di gravidanza, è in distress respiratorio. E' arrivata al Santa Maria della Misericordia da un altro ospedale regionale mercoledì scorso, è da qui - su disposizione del ministero della salute - è stata trasferita al Careggi di Firenze, più attrezzato per la rianimazione e la ventilazione polmonare. La donna è risultata positiva al test dell'H1N1.</p>
<p>La donna è italiana e non è risultata affetta da altre particolari patologie. Nel capoluogo umbro è stata ricoverata in rianimazione e seguita da equipe di cardiologi, cardiochirurghi e anestesisti-rianimatori. Le sue condizioni - sempre secondo quanto si è appreso - non sono però migliorate e la notte scorsa, è stata trasferita in un altro ospedale fuori dall'Umbria dotato delle particolari apparecchiature. Stanno invece migliorando le condizioni di un'altra donna incinta affetta dall'influenza A ricoverata sempre in rianimazione al policlinico di Perugia. I medici stanno valutando se trasferirla in un altro reparto.<br /><br />
<hr />
Sono stabili le condizioni della donna di 23 anni, incinta al quarto mese e risultata positiva al test per l'influenza A, trasferita la notte scorsa dall'ospedale di Perugia al Careggi di Firenze. Un trasferimento - tiene a precisare l'Azienda ospedaliera di Perugia - avvenuto su indicazione dell'unità di crisi del ministero della Salute per l'aggravarsi delle sue condizioni (qualche giorno prima del ricovero avrebbe manifestato crisi respiratorie) e non per carenza o mancanza delle apparecchiature necessarie a curare la donna, che è alla seconda gravidanza. I medici dell'ospedale di Perugia (dove la giovane incinta era arrivata, intubata, da un altro ospedale umbro) si tengono in contatto continuo - come riferiscono fonti dell'Azienda ospedaliera perugina - con quelli del Careggi che stanno seguendo la paziente, per la quale non è stata attivata, al momento, la procedura Ecmo di trattamento della polmonite.</p>
<p> </p>

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*